<

Trigliceridi

STAMPA email

EMAIL
trigliceridi

redattore-frisetti Fabio Frisetti



I trigliceridi sono un tipo di lipidi presenti nel sangue. Quando mangiamo, il nostro organismo converte le calorie di cui non ha immediatamente bisogno in trigliceridi; questi vengono quindi immagazzinati nelle cellule adipose. Successivamente, gli ormoni rilasciano i trigliceridi per fornire energia fra un pasto e l’altro. Assumendo regolarmente più calorie di quelle che si riescono a bruciare, soprattutto le calorie “facili” come carboidrati e grassi, il risultato può consistere in elevati livelli di trigliceridi (ipertrigliceridemia).



Quali sono i livelli normali?



Attraverso un semplice esame del sangue puoi verificare se i tuoi trigliceridi rientrano nei valori normali:



Secondo gli esperti un livello di trigliceridi pari a 100 mg/dL (1.3 mmol/L) o inferiore, è da considerarsi “ottimale”; questo livello, sempre secondo gli esperti, è in grado di migliorare la salute del cuore.

I medici, tuttavia, non raccomandano il ricorso a trattamenti con farmaci per ottenere questo livello. Per tutti coloro che desiderano abbassare il proprio livello di trigliceridi fino a raggiungere il livello ottimale, si consiglia invece di modificare il proprio regime alimentare, di perdere peso e svolgere attività fisica. Normalmente, infatti, i trigliceridi rispondono molto bene a modifiche nella dieta e nello stile di vita ed è per questo che non è consigliabile in casi normali fare risorso a farmaci.

Livello di Trigliceridi
Normale meno di 150 milligrammi per decilitro (mg/dL) o meno di 1.7 millimoli per litro (mmol/L)
Borderline Alto da 150 a 199 mg/dL (da 1.8 a 2.2 mmol/L)
Alto da 200 a 499 mg/dL (da 2.3 a 5.6 mmol/L)
Molto alto 500 mg/dL o più (5.7 mmol/L o più)


Di solito i livelli di trigliceridi vengono rilevati attraverso l’esame del sangue, in particolare con una misurazione a digiuno per 12 ore prima dell’esame stesso.



Qual è la differenza fra Trigliceridi e Colesterolo?



Trigliceridi e colesterolo sono tipologie separate di lipidi che circolano nel sangue. I trigliceridi immagazzinano le calorie inutilizzate e forniscono energia al nostro organismo; il colesterolo serve a costituire le cellule e alcuni ormoni. Dato che trigliceridi e colesterolo non si dissolvono nel sangue, circolano all’interno del nostro organismo con l’aiuto di alcune specifiche proteine dette lipoproteine.

[FIBRINOGENO FUNZIONALE: I VALORI NORMALI NEL SANGUE]

Quali sono i livelli normali?
Qual è la differenza fra Trigliceridi e Colesterolo?
Qual'è la Causa di elevati Livelli di Trigliceridi?
Quali sono i Sintomi?
Perché è importante tenere sotto Controllo i Trigliceridi?
Qual è il Modo migliore per abbassare i Trigliceridi?
Qual è la Dieta migliore per i Trigliceridi?
E i Farmaci, quali esistono contro i Trigliceridi?


Qual'è la Causa di elevati Livelli di Trigliceridi?



Un livello elevato di trigliceridi è normalmente causato da diverse condizioni, quali:

Obesità
Forme di diabete non controllate
Malfunzionamento della tiroide (ipotiroidismo)
Patologie renali
Regolare assunzione di più calorie rispetto a quelle che vengono bruciate
Consumo di alcool

Livelli elevati di trigliceridi possono anche essere causati dall’assunzione di alcuni farmaci, fra cui:

Steroidi
Beta-bloccanti
Diuretici
Estrogeni
Pillole anti-concezionali

In alcuni casi, livelli elevati di trigliceridi possono avere radici nell’anamnesi familiare.



Quali sono i Sintomi?



Un livello elevato di trigliceridi, di norma non presenta sintomi. Ciò malgrado, se tali livelli sono causati da una condizione genetica, potresti riuscire a vedere depositi di grasso sotto la cute.



Perché è importante tenere sotto Controllo i Trigliceridi?



Sebbene non sia chiaro come, elevati livelli di trigliceridi possono contribuire a rendere più dure le arterie o all’ispessimento delle pareti delle arterie (aterosclerosi), è certo che aumentano il rischio di ictus, infarto e cardiopatie.

Elevati livelli di trigliceridi rappresentano spesso la spia della esistenza di altre condizioni che a loro volta incrementano il rischio di cardiopatie e ictus, come obesità, sindrome metabolica, una quantità eccessiva di grasso sul punto vita, elevata pressione sanguigna, elevati livelli di zuccheri nel sangue e livelli anomali di colesterolo.

Spesso livelli elevati di trigliceridi sono segno di diabete di tipo 2 non controllato, bassi livelli di ormoni tiroidei (ipotiroidismo), patologie del fegato e dei reni, o condizioni genetiche rare che incidono sulla modalità attraverso la quale il nostro organismo converte i grassi in energia.



Qual è il Modo migliore per abbassare i Trigliceridi?



La chiave risiede nel modificare le nostre abitudini quotidiane.

- Perdita di Peso: se sei in sovrappeso, la perdita di 10/20 Kg può aiutarti ad abbassare i trigliceridi. Sii determinata e concentrati sui benefici derivanti dalla perdita di peso, come ad esempio maggiore energia ed una salute migliore.

- Riduci le Calorie: ricorda che le calorie che assumi in eccesso, sono convertite in trigliceridi e immagazzinate come grasso. La riduzione delle calorie comporterà quindi la riduzione dei trigliceridi.

- Evita cibi raffinati e ricchi di zucchero: i carboidrati semplici, come zucchero e alimenti a base di farina bianca possono aumentare i trigliceridi.

- Limita l'Assunzione di Colesterolo: l’obiettivo è quello di non assumere più di 300 mg di colesterolo al giorno, o meno di 200 mg se soffri di cardiopatie. Evita quindi le fonti ad elevata concentrazione di colesterolo, come carni ricche di grassi saturi, tuorli d’uovo e prodotti a base di latte intero.

- Scegli i Grassi salutari: sostituisci i grassi saturi presenti nella carne con i grassi monoinsaturi di origine vegetale, come olio di oliva, olio di arachidi e olio di canole. Al posto della carne rossa scegli il pesce ricco di acidi grassi omega-3, come salmone e sgombro.

- Elimina i Grassi Trans: i grassi trans sono presenti in cibi fritti e in alimenti come biscotti, cracker e torte confezionate. Non fidarti delle scritte riportate sulle confezioni in cui si dice che quell’alimento è privo di grassi idrogenati e transgenici; leggi la lista degli ingredienti. Se un alimento contiene olio parzialmente idrogenato, allora contiene grassi trans.

- Limita il Consumo di Alcool: l’alcool è ricco di calorie e zuccheri e svolge un potente effetto sui trigliceridi. Anche piccole quantità di alcool possono incrementare i livelli di trigliceridi.

- Fai Attività fisica con Regolarità: cerca di svolgere almeno 30 minuti di attività fisica tutti i giorni o quasi. Una regolare attività fisica stimola il colesterolo “buono” , riducendo quello “cattivo” e i trigliceridi. Fai una passeggiata a passo sostenuto, vai in piscina o partecipa ad un’attività di gruppo. Se non hai 30 minuti al giorno da dedicare all’attività fisica, prova a concentrarla in 10 minuti. Fai una breve passeggiata, sali le scale quando vai al lavoro, fai flessioni e piegamenti mentre guardi la televisione.



Qual è la Dieta migliore per i Trigliceridi?



Modificare la dieta per ridurre i trigliceridi, non significa soltanto capire a cosa bisogna rinunciare; si tratta soprattutto di capire cosa mangiare.

Contrariamente a quanto possa sembrare, molti cibi, infatti, non compaiono sulla lista delle cose da evitare. Tutto sommato, l’uomo è sopravvissuto per millenni senza gelato, torte, margarina ed altri prodotti a base di grassi idrogenati.

Molti dei cibi sotto elencati fanno molto di più che non aumentare i trigliceridi. Forniscono infatti benefici in termini nutrizionali, oltre che aiutare ad abbassare i trigliceridi. In cosa consiste quindi una dieta volta alla riduzione dei trigliceridi?

Frutta
Spesso si dice che lo zucchero è il nemico principale dei trigliceridi. Ciò malgrado, nella nostra dieta possiamo includerlo sostituendo lo zucchero raffinato con quello della frutta, in tal modo riusciamo non solo a eliminare un nemico per la nostra lotta ai trigliceridi ma a assumere fibre e fitonutrienti essenziali per la nostra salute.

Consumando frutta organica, recentemente raccolta o c.d. a chilometri zero, riusciamo ad assumere una quantità di vitamine nettamente superiori a quelle presenti in frutti che sono stati immagazzinati per settimane. Ovviamente anche la frutta acquistata al supermercato è nettamente migliore di qualsiasi dolce. La frutta organica coltivata localmente, invece, è in assoluto la scelta migliore. Se stai seguendo strettamente la tua dieta e devi ridurre i trigliceridi, puoi limitare l’assunzione di frutta a due o tre porzioni al giorno.

Carboidrati
I carboidrati possono essere consumati nell’ambito di una dieta volta a ridurre i trigliceridi. Abbiamo bisogno dei carboidrati, ma non di quelli semplici. Ad esempio il pane fatto con una serie di cereali integrali è tutt’altra cosa rispetto alla sua versione “bianca”.

Lo stesso vale per riso e pasta. In commercio ci sono da qualche anno molte varietà di riso e pasta integrale.

Fibre
Fino a ora abbiamo parlato di frutta e cereali integrali, ma vi sono altri alimenti ricchi di fibre che dovresti consumare, come ad esempio...

Fagioli secchi
Semi di lino (ricchi di omega 3)
Crusca di riso e crusca d’avena
Verdura

Alcune verdure a foglia verde scuro forniscono ottimi omega-3. I cibi ricchi di fibre ti aiuteranno a controllare i trigliceridi e il colesterolo cosiddetto “cattivo” (colesterolo LDL).

Cinque/dieci porzioni di frutta e verdura al giorno al posto di cibi grassi e zuccherini sarebbero già un notevole passo in avanti. Ricorda infine di consumare molta verdura.

Carne
La carne può essere consumata in una dieta mirata a ridurre i trigliceridi. Per molti di noi la carne è una necessità. Ecco alcune indicazioni nel merito:

Quando compri carne rossa, scegli i tagli più magri.

Non consumarne troppa: 150 grammi di carne a porzione sono molti.

La carne bianca contiene meno grassi di quella rossa, soprattutto quando è priva di pelle.

La frittura è la preparazione meno preferibile poiché di norma prevede l’aggiunta di oli e il procedimento può generare grassi trans.

Infine possiamo consumare il pesce, vediamo quali sono le indicazioni per questo alimento se vogliamo combattere i trigliceridi alti. Le varietà migliori sono quelle più grasse e di acqua fredda, come ad esempio:

Salmone
Sgombro
Tonno
Alici

Alcuni pensano che il salmone sia il cibo più salutare al mondo. Se così non è, il salmone è certamente tra i primi della classifica.

Il salmone è comunque molto importante per una dieta mirata contro i trigliceridi.

La ragione per la quale alcuni pesci sono meglio di altri è perché contengono elevati livelli di acidi grassi omega-3 che in numerose sperimentazioni cliniche hanno dimostrato di fornire una serie di benefici salutari soprattutto per il cuore.

Gli acidi grassi omega-3 si sono anche mostrati in grado di ridurre significativamente i trigliceridi.

Il pesce d’acqua fredda deve fare parte della nostra dieta. Salmone, aringhe e tonno pinna blu sono molto ricchi di omega 3. Lo sgombro dell’Atlantico li segue a ruota, ma potrebbe contenere elevati livelli di mercurio. Merluzzo, pesce gatto, tonno in scatola contengono livelli significativamente inferiori di Omega-3.

Quando pianifichi una dieta per ridurre i trigliceridi, assicurati di aver inserito cibi ricchi di acidi grassi omega 3. Le popolazioni che seguono diete ricche di omega-3, presentano statisticamente un’incidenza delle cardiopatie decisamente inferiore. Gli omega-3 riducono significativamente i trigliceridi, ma fanno anche molto di più.

In poche parole, se vuoi seguire una dieta corretta per ridurre i trigliceridi devi semplicemente assumere molti omega-3. Se non hai voglia di mangiare salmone e tonno tutti i giorni, ti basterà assumere un integratore a base di olio di pesce.



E i Farmaci, quali esistono contro i Trigliceridi?



Se una modifica delle abitudini alimentari non è sufficiente a controllare i trigliceridi, il tuo medico potrebbe consigliarti alcuni farmaci che possono esserti di aiuto in questo senso. Di solito, prima di affrontare la questione trigliceridi, la terapia si concentra sulla riduzione degli elevati livelli di colesterolo “cattivo” (colesterolo LDL). Fra i medicinali utilizzati per il colesterolo elevato troviamo:

- Niacina: la niacina, detta anche acido nicotinico, può ridurre i trigliceridi ed il colesterolo “cattivo” (lipoproteina a bassa densità, o colesterolo LDL). Il tuo medico può prescriverti un integratore di niacina. Non assumere niacina da banco prima di aver consultato il tuo medico. La niacina infatti può interagire con altri medicinali e causare gravi effetti secondari se assunta in dosi elevate.

- Fibrati: i fibrati, come il fenofibrato e il gemfibrozil possono ridurre i livelli di trigliceridi.

- Statine: se hai anche bassi livelli di colesterolo buono (colesterolo HDL, o lipoproteina ad alta densità) o livelli elevati di colesterolo “cattivo” (colesterolo LDL o lipoproteina a bassa densità) il tuo medico può prescriverti statine per ridurre il colesterolo o una combinazione di statine e niacina o fibrati. In ragione degli effetti secondari delle statine, consulta il medico se avverti dolori muscolari, nausea, diarrea o costipazione.

- Acidi grassi omega-3: gli integratori di acidi grassi omega-3 possono aiutarti a ridurre il colesterolo. Puoi assumere integratori da banco, oppure farti prescrivere dal tuo medico un integratore specifico di acidi grassi omega-3. Gli integratori di acidi grassi omega-3 possono incidere su altri farmaci, quindi prima di assumerli, chiedi sempre il parere del medico.

Se il medico ti prescrive un trattamento farmacologico per ridurre i trigliceridi, segui la terapia prescritta e ricorda l’importanza di apportare modifiche alla tua dieta e al tuo stile di vita. I farmaci possono aiutarti, ma la dieta e il tuo stile di vita sono sicuramente più importanti.





Seleziona un'analisi







Colesterolo Alto

Colesterolo e Trigliceridi

Scarica gratis l'Ebook della Dott.ssa Carani sul Colesterolo alto e Trigliceridi

Nome:
Email:
Code:
  verification image, type it in the box
 

Seguici su Google+



Seguici su Facebook

calcio

denti

pancia

Articoli sui "Trigliceridi"

trigliceridi

Combatti i Trigliceridi con l'Alimentazione

Hai i trigliceridi alti? Non sottovalutarli e cerca di mettere in discussione i tuoi stili di vita. I trigliceridi alti infatti devono essere combattuti principalmente con lo stile di vita e con l'alimentazione. Prima, però, meglio fare chiarezza. Si parla spesso di trigliceridi e colesterolo, ma tu hai capito davvero di cosa stiamo parlando?

http://www.benesserevillage.it/.../trigliceridi-alimentazione-MTY4OA453

trigliceridi

Colesterolo e Trigliceridi: conoscere per stare in Salute

I trigliceridi, cioè grassi di scorta, derivano dall'alimentazione. Alti valori di trigliceridi nel sangue costituiscono un rischio per diabete e malattie cardiovascolari, ma soprattutto se si evidenziano in giovane età è possibile che indichino un'alta predisposizione all'obesità. Dopo un pasto il valore dei trigliceridi può essere molto alto, è per questo che gli esami del sangue vanno condotti a digiuno.

http://www.benesserevillage.it/.../colesterolo-e-trigliceridi-conoscere-per-stare-in-salute-MTA0Nw

trigliceridi

Quale Alimento fa bene al Fegato?

C'è poi un alimento particolarmente benefico, il carciofo. La cinarina contenuta in esso depura il fegato e riduce sia il colesterolo che i trigliceridi nel sangue. Favorisce poi la produzione della bile per facilitare la digestione e contrasta la stipsi. Per trarre il massimo beneficio da questo prezioso amico del fegato, si consiglia di assumerlo regolarmente durante l'anno, 4 o 5 volte alla settimana, preferibilmente crudo o leggermente cotto.

http://www.benesserevillage.it/.../il-colesterolo-MTYyOA453

trigliceridi

Quando il Colesterolo è alto?

Quando si parla di rischio cardiovascolare è sempre il colesterolo a fare la parte del leone, ma c’è anche un altro tipo di lipide ematico che, secondo studi recenti, costituisce altresì un importante fattore di rischio, si tratta dei trigliceridi. Frasi come "ho il colesterolo" in cui viene omessa la parola "alto", è spesso pronunciata con preoccupazione da molti di noi, per descrivere o uno stato border-line o una patologia vera e propria, più nota sotto il nome di: ipercolesterolemia.

http://www.benesserevillage.it/.../il-colesterolo-MTYyOA453

trigliceridi

Perchè si parla di Colesterolo buono e Colesterolo cattivo?

Le lipoproteine, particelle microscopiche di forma sferica che circolano nel sangue, sono formate da grassi (colesterolo e trigliceridi) e proteine. Questi composti si possono suddividere in 5 grandi classi: CHILOMICRONI, VLDL, IDL, LDL, HDL, che ne riflettono la diversa composizione relativamente alla loro densità.

http://www.benesserevillage.it/.../colesterolo-hdl-ldl-MTYyNA453

trigliceridi

Colesterolo e Dieta: cerchiamo di fare Chiarezza

Legati a una dieta ricca di grassi e ipercalorica, più del colesterolo, sono i trigliceridi, un’altra minaccia per la salute che può condurre all’insorgenza di gravi patologie come il diabete. Per abbassare i livelli di trigliceridi nel sangue bisogna evitare i grassi saturi (burro, margarina, latticini in genere), ridurre l’assunzione di zuccheri, eliminare l’alcool, e prediligere frutta, verdura e pesce.

http://www.benesserevillage.it/.../colesterolo-e-dieta-cerchiamo-di-fare-chiarezza-MTEyMQ

trigliceridi

Dieta proteica: cosa devi sapere

Gli acidi grassi liberi alimentari e i trigliceridi rappresentano quindi la principale fonte di energia del corpo. Nello specifico, i trigliceridi vengono disgregati in acidi grassi liberi e poi in chetoni, una fonte che le cellule del corpo possono usare per produrre energia. Una dieta esclusivamente proteica non può funzionare.

http://www.benesserevillage.it/.../dieta-proteica-MjIxNA453

trigliceridi

I Dolci lottano contro la Memoria

Il fruttosio non pregiudica la capacità di apprendimento, ma solo la memoria spaziale. Si crede che dipenda dal fatto che, a differenza di altri tipi di zucchero, viene trasformato quasi esclusivamente dal fegato, producendo una quantità eccessiva di trigliceridi, e il grasso entra in circolo nel sangue. I trigliceridi possono influire con il segnale dell’insulina nel cervello, che svolge un ruolo importante sulle cellule celebrali.

http://www.benesserevillage.it/.../i-dolci-lottano-contro-la-memoria-MjY4%5C%22

trigliceridi

Il Pomodoro fonte di Benessere

Il licopene aiuta a ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel sangue, riducendo anche i rischi cardiovascolari. Agisce anche come protettivo del sistema nervoso centrale proteggendo da malattie degenerative come l'Alzheimer e il Parkinson. Consumarne in abbondanza è dunque un’ottima strategia di prevenzione.

http://www.benesserevillage.it/.../il-pomodoro-fonte-di-benessere-MTMwMA

trigliceridi

Olio di Pesce e Problemi cardiaci

Gli acidi grassi omega 3, in particolare i due tipi più attivi (EPA e DHA) sono indicati principalmente per ridurre gli alti livelli di trigliceridi nel circolo sanguigno. Un’altra indicazione importante è la prevenzione di eventi cardiovascolari in soggetti a rischio oltre all’utilizzo per diminuire l’attività coagulante del sangue, in quanto diminuiscono l’aggregazione piastrinica; hanno attività anche nella diminuzione della pressione arteriosa.

http://www.benesserevillage.it/.../acidi-grassi-omega-3-MTU1Ng453

trigliceridi

Come dire no ai dolci?

Se sapete di essere affascinati e troppo deboli davanti ai dolci, vi capiterà spesso, quando non avete voglia di un regolare pasto, di scegliere una golosa fetta di dolce. Non è una buona soluzione! Seguire spesso un abitudine del genere potrebbe portarvi ad avere colesterolo cattivo e trigliceridi alti, metabolismo più lento, accumuli di adipe e ritenzione idrica.

http://www.benesserevillage.it/.../come-dire-no-ai-dolci-Mzkz

trigliceridi

Ridurre il Colesterolo dell'80%

Proprio l'assenza di cure determinava l'infarto letale in età giovanile. I valori di colesterolo e trigliceridi di queste persone sono veramente allarmanti. Tuttavia la sostanza fu studiata sugli animali ben 10 anni fa ma fu bloccata la sperimentazione sull'uomo in quanto si dedusse che la terapia con questa pillola aumentava la steatosi intestinale, cioè l'accumulo di grassi nel fegato.

http://www.benesserevillage.it/.../pillola-colesterolo-MTk4Mw453

trigliceridi

Footing: amico dell’Umore e del Metabolismo

Gli antiossidanti, per chi fa corsa, sono basilari e per questo è raccomandabile mangiare moltissima frutta e verdura con olio extravergine di oliva: in questo modo si contribuirà maggiormente all'eliminazione delle tossine. La carne rossa e i grassi, non fanno bene al podista poiché causano ostruzioni al sangue tramite l'aumento di trigliceridi.

http://www.benesserevillage.it/.../footing-amico-dell-umore-e-del-metabolismo-MTE2NQ453

trigliceridi

Salute cardiovascolare: gli Omega 3

Com’è ormai noto, gli acidi grassi polinsaturi della serie omega 3 esercitano un’azione protettiva sul cuore e sui vasi. Soprattutto aiutano a scongiurare la formazione di coaguli nel sangue; tengono sotto controllo il livello di grassi circolanti nel sangue e in particolare quello dei trigliceridi; aiutano a controllare i valori della pressione arteriosa; svolgono una funzione antiaritmica (cioè riducono i sintomi delle palpitazioni cardiache).

http://www.benesserevillage.it/.../salute-cardiovascolare-gli-omega-3-OTQw

trigliceridi

Perchè i Livelli di Estrogeni aumentano?

La sindrome ovarica policistica (PCOS) si associa a un maggior livello di ormoni maschili in circolo, resistenza all'insulina, intolleranza ai carboidrati (che causa una tendenza a guadagnare peso, bassi livelli di colesterolo HDL (il colesterolo "buono"), alti livelli di trigliceridi, alti livelli di colesterolo LDL (il colesterolo "cattivo"), obesità, alta pressione sanguigna.

http://www.benesserevillage.it/.../estrogeni-elevati-MTk5MA453

trigliceridi

Ipertensione e Rimedi naturali

Spesso l'ipertensione arteriosa si innesca o con l'avanzare dell'età in cui si manifesta un certo irrigidimento delle pareti dei vasi sanguigni e dei capillari oppure quando si è in presenza di placche aterosclerotiche o di sangue molto denso a causa di un elevato livello di colesterolo e trigliceridi.

http://www.benesserevillage.it/.../ipertensione-rimedi-naturali-MTY4MA453

trigliceridi

Proteine di Soia contro il Colesterolo alto

L’effetto di abbassare i lipidi è maggiore se nelle proteine di soia sono presenti anche isoflavoni di soia (genisteina, daidzina, gliciteina, biocanina). Sono indicate per la riduzione del colesterolo totale delle LDL, dei trigliceridi del rischio cardiovascolare. Il meccanismo di azione con cui le proteine di soia riducono i lipidi ematici non è conosciuto.

http://www.benesserevillage.it/.../soia-colesterolo-MTYzOA453

trigliceridi

Cannella anti Diabete

Questa spezia unica, tipica della tradizione nordica, ha infatti la capacità di ridurre il glucosio nel sangue e aumentare l'azione dell'insulina. Una grande scoperta contro una delle malattie più diffuse sul pianeta! Ma la cannella riduce anche il colesterolo cattivo nel sangue (LDL) e i trigliceridi.

http://www.benesserevillage.it/browse/for/Alimentazione/Alimentazione%20Corretta/cannella-natalizia-anti-diabete-MTQ5MQ

trigliceridi

Diffidate di alcuni Tipi di Grassi saturi

I grassi saturi sono costituiti da trigliceridi contenenti solo radicali acidi grassi saturi. Ci sono diversi tipi di acidi grassi saturi, che si differenziano per il numero di atomi di carbonio, che variano da 3 atomi (acido propionico) a 36 (acido Exatriacontanoico). Gli acidi grassi saturi non hanno doppi legami tra gli atomi di carbonio della catena di acidi grassi e sono quindi completamente saturi di atomi di idrogeno.

http://www.benesserevillage.it/.../diffidate-di-alcuni-tipi-di-grassi-saturi-MzA2

trigliceridi

Colesterolo alto? Un Aiuto dalla Natura

Questo non solo rimuove il colesterolo nocivo dal corpo ma previene anche che gli acidi biliari vengano di nuovo "riciclati" nel fegato. Di conseguenza, il fegato deve produrre nuovi acidi biliari, e per farlo, toglie del colesterolo LDL dal sangue riducendone i livelli. I vantaggi delle fibre solubili non si fermano alla sola riduzione del colesterolo. Le fibre solubili possono anche abbassare i trigliceridi che contribuiscono all'insorgere di malattie cardiovascolari.

http://www.benesserevillage.it/.../colesterolo-alto-fibre-MjA4Mg453

trigliceridi

Obesità: gli Uomini superano le Donne

Gli uomini puntano un po’ meno sulla dieta (circa il 72%) ma fanno più sport (almeno il 71%) delle donne. In generale, lo stile di vita adottato risulta essere più salutare per le donne che per gli uomini, infatti gli uomini soffrono di diabete più delle donne (il 6% dei maschi contro il 2% delle donne), di colesterolo alto (21% dei maschi e 17% delle donne), di trigliceridi alti (14% maschi e 4% femmine) e pressione alta (20% contro il 9%).

http://www.benesserevillage.it/.../obesit--gli-uomini-superano-le-donne-ODk5

trigliceridi

L'Infarto e i Fattori di Rischio

Con il fumo si introducono sostanze nocive che possono creare alterazioni delle pareti vascolari. Chi ha la pressione alta e colesterolemia elevata si espone ad un rischio di infarto quadruplicato rispetto a un soggetto con pressione e colesterolemia nella norma. Colesterolo e trigliceridi favoriscono il restringimento delle pareti arteriose attraverso depositi di grasso mentre la pressione alta affatica il cuore.

http://www.benesserevillage.it/.../infarto-fattori-rischio-MTc5NA453

trigliceridi

Sindrome metabolica: conoscerla e curarla

Alterazione dei grassi nel sangue. Le alterazioni che contribuiscono a configurare il quadro di sindrome metabolica sono alto colesterolo LDL (quello "cattivo"), basso colesterolo HDL (quello "buono"), valori elevati dei trigliceridi. Si ha la "pressione alta" o ipertensione arteriosa quando i valori della pressione sistolica sono uguali o maggiori a 140 mmHg e quelli della pressione detta diastolica sono uguali o superiori a 90 mmHg.

http://www.benesserevillage.it/.../sindrome-metabolica-MTc2Mw453

trigliceridi

Colesterolo HDL, come fare per aumentarlo?

La niacina è di solito il miglior farmaco per aumentare il colesterolo HDL: è disponibile in diverse preparazioni acquistabili direttamente al banco o tramite prescrizione medica. Quest'ultimo tipo di niacina, comunque, è preferibile in quanto ha meno effetti collaterali. Gli integratori alimentari da banco contenenti niacina non sono efficaci per abbassare i trigliceridi e possono danneggiare il fegato.

http://www.benesserevillage.it/.../colesterolo-hdl-MjE3OA453

trigliceridi

Salute e Mente: troppo Fruttosio peggiora la Memoria

Nel fruttosio è presente uno zucchero semplice che viene assorbito quasi esclusivamente dal fegato e produce una quantità eccessiva di trigliceridi; questi entrano nel flusso sanguigno e possono interferire con la segnalazione di insulina nel cervello, che svolge un ruolo importante nella sopravvivenza e plasticità delle cellule cerebrali.

http://www.benesserevillage.it/.../salute-e-mente-troppo-fruttosio-peggiora-la-memoria-Mjgx

trigliceridi

Calorie e Benefici del Cioccolato

Il cioccolato nero riduce il colesterolo perché il 30% dei suoi grassi sono costituiti da acido oleico uguale all’olio d’oliva che è una sostanza che contrasta il colesterolo cattivo aumentando quello buono, il tipo Hdl che contrasta gli accumuli aterosclerotici nelle arterie e i trigliceridi nel sangue.

http://www.benesserevillage.it/.../calorie-e-benefici-del-cioccolato-NTg3

trigliceridi

Omega 3 contro la Depressione

E' stato riscontrato che più aumentava il consumo di grassi polinsaturi e maggiore era la probabilità di non ammalarsi di depressione e rischi cardiovascolari. Gli acidi grassi infatti hanno un'azione antitrombotica e riducono i trigliceridi proteggendo il cuore, le arterie e le carotidi.

http://www.benesserevillage.it/.../depressione-omega-3-MTcyMw453

trigliceridi

Livelli di Estrogeni alti

La sindrome ovarica policistica (PCOS) si associa a una maggior livello di ormoni maschili in circolo, resistenza all'insulina, intolleranza ai carboidrati (che causa una tendenza a guadagnare peso), bassi livelli di colesterolo HDL (il colesterolo "buono"), alti livelli di trigliceridi, alti livelli di colesterolo LDL (il colesterolo "cattivo"), obesità, alta pressione sanguigna.

http://www.benesserevillage.it/.../estrogeni-alti-MTk4NA453
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute

Metabolismo

114 Pagine
€ 18,00

Scopri di più..
Accelerare il Metabolismo
close

Cambia prospettiva... Chi ha una marcia in più è solo chi ha deciso di cambiare il suo Metabolismo. A 30gg da adesso, immagina come cambierà in positivo la tua vita, una volta che hai finalmente eliminato i chili di troppo, superando quelle che erano le tue aspettative!!

Un manuale pratico che insegna a comprendere i meccanismi del metabolismo e offre soluzioni naturali per tutti coloro che hanno sempre provato a perdere peso.

Colesterolo

36 Pagine
FREE

Scopri di più..
Colesterolo - Come tenerlo sotto controllo con uno stile di vita sano
close

Il colesterolo alto è spesso frutto di una cattiva alimentazione e un cattivo stile di vita

Dagli insegnamenti della medicina fino alle soluzioni commerciali, nel manuale vengono prese criticamente in esame tutte le cause e propone delle soluzioni naturali per combatterlo. Il tutto con un linguaggio semplice e diretto, per far capire come potersi orientare tra tante proposte e tanta confusione.

Pancia Piatta

127 Pagine
€ 18,00

Scopri di più..
La dieta per la Pancia Piatta
close

Se vuoi dimagrire sulla pancia e sui fianchi, abbiamo elaborato un metodo basato su un programma molto aggressivo, capace di produrre grandi effetti proprio sulla zona del girovita e dei fianchi. Questo manuale svela i segreti per trasformare il grasso in muscoli e ottenere di conseguenza un fisico tonico e invidiabile. L'effetto perseguito è quello di un dimagrimento "intelligente", nei punti critici e non diffuso. Potrai finalmente perdere peso senza perdere curve e misure nei punti giusti

Probiotici

43 Pagine
FREE

Scopri di più..
Fermenti Lattici e Probiotici - Preservare la salute con l’ Alimentazione
close

Un buon funzionamento dell'intestino dipende dalla flora batterica, dalla temperatura e dal pH. Ma cosa sono e a cosa servono i probiotici? La loro principale funzione è quella di regolarizzare la funzionalità intestinale. Quali fermenti lattici sono più indicati in base alle nostre esigenze?

Cibi In- Cibi-Out

179 Pagine
€ 29.88

Scopri di più..
Cibi in - Cibi Out
close

Mettersi a dieta è una sofferenza per chiunque e proprio per questo le alternative sembrano essere solo due: o dieta a vita, oppure aumentare di peso.

In questo corso interattivo, conoscerai approfonditamente la terza alternativa: utilizzare i cibi termogenici della TID (termogenesi indotta), quali evitare per eliminare possibili intolleranze, gonfiore addominale e stipsi. Quali cibi invece devi inserire perchè cibi dall'effetto termogenico, drenante, disintossicante, diuretico, dimagrante. In grado di ristabilire l'equilibrio fisiologico perso e riportarti senza rinunce verso il giusto peso e una vita più attiva.

Ipertensione

24 Pagine
FREE

Scopri di più..
Ipertensione Arteriosa - Sintomi, dieta e rimedi contro la pressione alta
close

L'ipertensione arteriosa è tra le patolie più diffuse nel mondo industrializzato e rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio cardiovascolare, ne soffre infatti circa il 15-20% della popolazione. Tra i fattori correlati all'ipertensione troviamo sovrappeso, obesità addominali, familiarità, fattori metabolici e lo stile di vita. Ma qual è il ruolo del sale?

Meteorismo

19 Pagine
FREE

Scopri di più..
Meteorismo e Pancia Gonfia - Cause e rimedi
close

Il gonfiore addominale, che provoca nel paziente un forte disagio, è uno dei sintomi su cui il farmacista viene maggiormente consultato. In alcuni momenti della giornata, specialmente dopo pranzo, si può avvertire tensione ed accumulo di gas che causa spasmo e distensione addominale, che possono diventare molto evidenti; nelle ore serali l'aumento della circonferenza-vita può giungere fino a 10/12 cm.. La medicina definisce questi casi come "meteorismo".

Metabolismo

62 Pagine
FREE

Scopri di più..
Il Metabolismo - Dieta e Programma Fitness
close

Unito ad un programma di allenamento adeguato e una dieta specifica, accelerare il metabolismo può migliorare il nostro stile di vita. Il manuale spiega come accelerare il metabolismo con un linguaggio semplice e diretto, per far capire come potersi orientare senza fare confusione.

Stitichezza

16 Pagine
FREE

Scopri di più..
Stitichezza: Prevenzione e Cure
close

La stipsi, un disturbo funzionale della muscolatura intestinale, porta alla stitichezza. In Italia sono circa 9 milioni di donne e 4 milioni di uomini ne soffrono, e dopo i 60 anni ne soffre circa il 40% della popolazione. Ma quali sono le cause e come curarla? Quali sono le conseguenze della stipsi cronica? Quali sono i farmaci che possono essere usati per combatterla? Tutte le risposte, in modo semplice e preciso, nel pratico ebook scritto dalla Dott.ssa Maria Teresa Carani.

Cistite

25 Pagine
FREE

Scopri di più..
La cistite: Come prevenire infezioni e infiammazioni
close

Batteri, funghi, virus, stitichezza, alcuni metodi contraccettivi, un'igiene non corretta ma anche particolari condizioni dell'organismo, come gravidanza e menopausa, sono le cause più probabili della cistite. Il manuale aiuterà a comprendere quali sono i sintomi e quali condizioni favoriscono l'infezione.