Diarrea

STAMPA email

EMAIL
diarrea

redattore-frisetti Fabio Frisetti



Dissenteria o Diarrea: parliamo di disturbi intestinali. [SCARICA LA DIETA CONTRO IL GONFIORE ADDOMINALE]

Perdita di feci acquose o, meglio, emissione di abbondante materiale fecale liquido o semiliquido in modo frequente durante una stessa giornata (più di tre volte al giorno per intenderci): ecco come accorgersi, inequivocabilmente, di essere affetti da diarrea. [SCOPRI SE IL TUO COLON E' IRRITABILE]

Ma, che cos'è la diarrea? - Tecnicamente può essere considerata sia come un sintomo di patologie gastrointestinali dovute a batteri, virus, intolleranze alimentari o neoplasie (tumori benigni o maligni), sia come una patologia indipendente.

Prendendo in esame l'apparato digerente, cerchiamo di sintetizzare, analizzando, il "come si formano le feci" e come, di conseguenza, si forma la diarrea. Nell'apparato digerente, appunto, circola un volume acquoso ben superiore a 10 litri, tra liquidi che beviamo, quelli presenti nel cibo e liquidi secreti dall'organismo stesso. Il 90% di questo volume viene riassorbito nell'intestino tenue e circa il 10 % nell'intestino crasso. Di conseguenza, il contenuto acquoso delle feci si riduce a, più o meno, 100 ml. Se questo contenuto, però, supera i 200 ml avremo le cosiddette scariche di diarrea. E' semplice immaginare che, qualsaisi alterazione, se pur modesta, di questo complesso e delicato meccanismo provoca uno squilibrio nel processo di riassorbimento dando il "via libera" alla diarrea. [IMPARA A CONTRASTARE METEORISMO E GONFIORE ADDOMINALE]

Ci sono diversi parametri per distinguere i vari tipi di diarrea. In base alla durata avremo:

- diarrea acuta: dura meno di 21 giorni e può essere causata da infezioni intestinali batteriche o virali, da tossine o può verificarsi dopo l'assunzione di antibiotici che modificano la flora batterica intestinale;

- diarrea cronica: dura più di 21 giorni e persiste nel tempo. E' causata, fondamentalmente, da infiammazioni croniche e allergie alimentari;

- diarrea ricorrente: compare a periodo alterni, talvolta in contemporanea all'assunzione di alimenti a cui si è intolleranti, come ad esempio il lattosio. [ICTUS: CAPIRNE I SINTOMI E I FATTORI DI RISCHIO]

In base alle cause scatenanti avremo, invece:

- diarrea da alterato assorbimento: causata da un mal funzionamento dei meccanismi intestinali che si occupano dell'assorbimento dei principi nutritivi. Malfunzionamento che, a sua volta, può essere dovuto ad alterazioni della mucosa intestinale per infiammazioni o neoplasie, celiachia, malattie del pancreas, ad interventi chirurgici tipo bypass intestinale;

- diarrea infiammatoria: provocata dalle infiammazioni della mucosa intestinale (le malattie autoimmuni e le allergie);

- diarrea osmotica: causata da farmaci lassativi osmotici (tipo il sale di magnesio)

- diarrea secretoria: causata da ipersecrezione dell'intestino di acqua, come nel caso di tumori, di malattie endocrine, infezioni baterriche che producono tossine o che danneggiano l'epitelio intestinale causando infiammazione, ulcerazioni e perdite di sangue che si può ritrovare nelle stesse feci.

- diarrea motoria: causata dall'aumento della velocità di transito dei materiali in concomitanza con la riduzione del tempo in cui l'intestino deve assorbire i nutrienti per motivi neurologici.

Perchè "capita di avere la diarrea"? - Infezioni batteriche o virali (compresa la "diarrea del viaggiatore" dovuta proprio a acqua e alimenti contaminati), intolleranze alimentari, parassiti intestinali, effetti collaterali di terapie antibiotiche, malattie dell'intestino, stress psicofisico, tumori intestinali o gastrici, assunzione di farmaci lassativi o antiffiammatori, malattie generiche o autoimmuni: queste le cause della dissenteria che, spesso senza avvisare, arriva come un fulmine a ciel sereno con "simpaticissimi" crampi addominali trasformando una qualsiasi toilette in un amore a prima vista.

Spesso associata a barzellette e a scherzi, sottovalutata nell'abuso di alimenti e/o farmaci, ma quanto è pericolosa la diarrea? Si può morire con la diarrea? La risposta è ! Disidratazione e/o acidosi metabolica causate dalla dissenteria metteno ad alto rischio, soprattutto, la vita di anziani, bambini e persone debilitate, proprio per l'eccessivo aumento di perdita di liquidi e sali minerali, che, associati ad alterazioni elettrolitiche, aggravano maggiormente la situazione fino a causare, ad esempio, ipotensione, acidosi metabolica e calcoli renali. Proprio per questi motivi è buona regola consultare un medico se:

- la diarrea dura per più di tre giorni;

- si avverte dolore addominale o rettale;

- si ha febbre alta;

- si nota sangue nelle feci o nel caso di feci particolarmente nere;

- sono presenti segni evidenti di disidratazione (stanchezza, pelle secca, stordimento...). [MOTIVAZIONE: IMPARA LE 5 REGOLE DELL'OTTIMISMO]


A questo punto diventa fondamentale analizzare ed esaminare le principali cure e i trattamenti più adatti in caso di diarrea.

Innanzi tutto è obbligatorio recuperare i liquidi che si sono persi durante l'evacuazione per non incorrere nella tanto temuta disidratazione. E' importante, quindi:

- assumere liquidi con proprietà astringenti come thè (non troppo forte altrimenti rischierebbe di diventare controproducente) o acqua con un po' di limone ed evitare altre bevande "irritanti" come caffè e alcool;

- evitare bibite ghiacciate e cibi ricchi di grassi;

- preparare bevande reidratanti utilizzando ad esempio: un litro d'acqua, due cucchai di zucchero, un cucchiaino di sale, mezzo cucchiaino di bicarbonato e il succo di un limone;

- assumere sotto controllo medico farmaci antidiarroici che non sono una cura ma bensì un semplice palliativo;

- assumere fermenti lattici, anche se preferibilmente dopo consulto medico;

- nei casi più gravi rivolgersi al medico per un'eventuale cura antibiotica.

In cucina, però, avviene la magia: per i casi meno gravi di diarrea è possibile seguire una dieta ricca di alimenti che la combattono con gusto:

- le carote aiutano a far tornare le feci alla loro compattezza e consistenza;

- i carciofi, dalle benefiche proprietà diuretiche, aiutano a eliminare le tossine;

- le patate hanno un'azione rimineralizzante;

- il riso ha proprietà astringenti e aiuta a riequilibrare la frequenza delle defecazioni, si consiglia di assumerlo con una buona quantità di acqua di cottura: un'arma importante per sconfiggere la diarrea;

- pane tostato, craker e alimenti secchi;

- il mirtillo neutralizza le sostanze cancerogene prodotte dall'apparato digerente;

- la mela ha proprietà simili a quelle della carota e poi ha un sapore rinfrescante, che di certo non guasta;

- il limone ha un'azione battericida e, quindi, fa da disinfettante;

- la banana: mangiarla a digiuno la mattina.

Nella stessa cucina, però, ci sono alimenti assolutamente sconsigliati nel caso di diarrea come i latticini, legumi, succhi di frutta, frutta (a eccezione di banane, mele e mirtilli), cereali, verdura.

Infine, la dieta ideale, che mette insieme tutti gli alimenti prepotentemente armati contro la diarrea, prevede durante le prime 12/24 ore "cibo liquido" per ristabilizzare il giusto apporto idrico. Dopo il primo giorno, invece, è possibile arricchirla con cibi facilmente digeribili e privi di fibre consumando pasti piccoli e ben distribuiti durante la giornata e mangiando lentamente. Il passo successivo è il reinserimento, graduale, di tutti gli alimenti.

Mangiare è il piacere della vita per eccellenza, la diarrea è strettamente collegata al cibo e, proprio per questo motivo, è buono ribadire un concetto basilare: i primi medici di noi stessi siamo noi quindi, dove possibile, è buono seguire una corretta alimentazione fatta di limiti e di varietà, ascoltiamo il nostro corpo che ci lancia segnali forti e chiari così da avere un potente alleato nel cammino della vita: noi stessi!




Seguici su Google+



Seguici su Facebook

calcio

denti

pancia


Articoli sulla "Diarrea"




articolo-diarrea

Emorroidi

Le emorroidi si manifestano principalmente tra i 45 e i 65 anni ma, come è facile immaginare, possono colpire pure i più giovani. In ogni caso le principali cause di emorroidi sono: la predisposizione genetica; lo stile di vita (sedentarietà, stazione eretta prolungata, tabagismo, alcolismo) e le abitudini alimentari; le disfunzioni intestinali (stitichezza o diarrea cronica); l’abuso di lassativi; alcuni sforzi eccessivi.

http://www.benesserevillage.it/.../emorroidi.php

articolo-diarrea

Bifidum per difendere l'Organismo

Aiutano a combattere diarrea e infezioni intestinali, stimolano il sistema immunitario aumentando la resistenza alle infezioni e competono per lo spazio all'interno del corpo con i batteri infettanti, con il risultato che chi li assume con regolarità più difficilmente è soggetto anche solo a prendere la febbre, favoriscono il processo digestivo e la regolarità intestinale, combattono la stitichezza, ostacolano la dispepsia e lo sviluppo di gas nell'intestino aiutando gli enzimi a lavorare i cibi con l'effetto di diminuire i fenomeni putrefattivi.

http://www.benesserevillage.it/.../bifidum-per-difendere-l-organismo-MjYyMA453

articolo-diarrea

Influenza intestinale da Norovirus

Mal di stomaco, vomito, diarrea e febbre. Sono sintomi che nel periodo invernale, ma non soltanto, colpiscono di frequente e a qualsiasi età. Spesso questa influenza virale è confusa con quella stagionale delle vie respiratorie e per cui ogni anno è rilasciato il vaccino. Responsabile dell'influenza intestinale è il norovirus, un ceppo molto aggressivo e contagioso della famiglia dei Caliciviridae, isolato e scoperto nel 1972.

http://www.benesserevillage.it/.../influenza-intestinale-norovirus-MjU5OA453

articolo-diarrea

Escherichia Coli

Esistono molti tipi di Escherichia Coli (E. Coli) e la maggior parte di questi sono in realtà innocui; alcuni tipi invece, possono causare diarrea alle volte anche emorragica. Questi batteri sono detti Escherichia Coli enteroemorragici (EHEC). Un tipo comune è l'E. coli O157:H7. In alcune persone, questo tipo di Escherichia Coli può anche causare anemia o insufficienza renale e portare infine alla morte.

http://www.benesserevillage.it/.../escherichia-coli.php

articolo-diarrea

Ipertensione

è possibile che nell'organismo si verifichino stati di carenza di sodio? La carenza di sodio, molto rara, può verificarsi in caso di: sudorazione eccessiva e prolungata, come nell'attività sportiva, frequente vomito e diarrea, uso improprio o abuso di farmaci diuretici, febbre alta. Le conseguenze possono essere: cali di pressione, stanchezza, alterazione del battito cardiaco, crampi muscolari, rallentamento delle funzioni cerebrali.

http://www.benesserevillage.it/.../ipertensione.php

diarrea

Vertigini: quando la Causa è il Dolore cervicale

Spesso poi la vertigine cervicale è associata a sintomi quali nausea, vomito, tachicardia e in alcuni casi anche diarrea. La vertigine cervicale viene causata da impulsi anormali che i muscoli del collo inviano al cervello. I muscoli del collo infatti inviano costantemente impulsi diretti ai centri dell'equilibrio localizzati nel cervello, centri che sono preposti al mantenimento dell'equilibrio. Spasmi muscolari anormali o non coordinati possono causare quindi instabilità e senso di vertigine.

http://www.benesserevillage.it/.../vertigini-cervicale-MTcyNw453

diarrea

Intossicazioni alimentari

L'intossicazione da stafilococchi è dovuta a cibi conservati a temperatura ambiente, in questo caso il malore si avverte a circa due ore dal pasto con vomito, mal di pancia, diarrea e a volte febbre. L'intossicazione da tossina botulinica è invece mortale in alcuni casi, e si sviluppa con i cibi conservati a temperatura ambiente, in scatola e sott'olio oppure con gli insaccati.

http://www.benesserevillage.it/.../intossicazioni-alimentari-MzYx

diarrea

Flora intestinale: principali Cause della sua Alterazione

Sono varie le cause che possono portare alla variazione della flora batterica intestinale: terapia antibiotica, stress, diarrea, soggiorni in paesi esotici, dieta scorretta, sono tutte condizioni che variano le caratteristiche dell'ambiente gastrointestinale e possono quindi portare indebolimento delle difese e predisporre a disfunzioni intestinali.

http://www.benesserevillage.it/.../flora-intestinale-principali-cause-della-sua-alterazione-MjU1

diarrea

Quando la nostra Pancia si ribella

I disturbi più “gettonati” sono la diarrea e la stitichezza. La prima per definirsi tale deve manifestarsi con più di 3 evacuazioni giornaliere di feci poco consistenti e in base alla sua durata si definisce acuta, che dura al massimo due settimane, o cronica, che può durare anche fino a quattro settimane. Solitamente la forma acuta è provocata da infezioni virali o batteriche ed in quest'ultimo caso è di solito prescritto l'antibiotico utilizzato anche in caso di diarrea del viaggiatore o per trattare una diarrea persistente (durata dalle due alle tre settimane) che si presenta in maniera cronica. Il pericolo maggiore di questo disturbo è la disidratazione, specialmente nei soggetti deboli come i bambini e i vecchi. Combattere la disidratazione è la priorità, oltre che portare in equilibrio la flora batterica tramite l'uso di probiotici e fermenti lattici vivi.

http://www.benesserevillage.it/.../pancia-MTU1Nw453

diarrea

Purificare l'Intestino e ritrovare Benessere

Per contrastare episodi di meteorismo, colite spastica ed episodi alternati di stitichezza e diarrea è fondamentale il riso selvatico sempre associato ad alte dosi di proteine nobili ed aminoacidi. Facendo dunque moltissima attenzione all'alimentazione specifica dell'intestino potrete contrastare la vostra stanchezza cronica, assicurandovi un sistema immunitario davvero forte!

http://www.benesserevillage.it/.../purificare-intestino-MTY2NA453

diarrea

Fermenti lattici e Stitichezza

Può essere causata da: colon irritabile che può causare stipsi o diarrea e un'alternanza dei due disturbi, farmaci, diverticolosi, gravidanza, emorroidi o da una vera e propria ostruzione meccanica legata a cause anatomiche diverse, come il rettocele (cioè un'eccessiva dilatazione dell'angolo rettale) o il prolasso rettale.

http://www.benesserevillage.it/.../fermenti-lattici-stitichezza-MTYzMQ453

diarrea

Ritenzione idrica: Occhio alla Liquirizia!

Questo vale sia per l'assunzione di essenza di liquirizia, sia per gli insospettabili bastoncini. Ma non è tutto! Dalla sensazione lassativa iniziale si può arrivare ad avere vomito, diarrea o dolore addominale. A tutto ciò può seguire un periodo di pesantezza, gonfiore e stitichezza. è bene precisare comunque che se proprio non si riesce a dire di no alla liquirizia, la cosa importante è bere tantissima acqua di modo da contrastare la ritenzione idrica oltre che sopperire ad episodi di stipsi o diarrea che l'abuso di liquirizia può provocare.

http://www.benesserevillage.it/.../ritenzione-idrica-occhio-alla-liquirizia-MTcwNA

diarrea

Gonfiore addominale e Meteorismo: i Sintomi

Il meteorismo è anche definito Timpanismo perchè alla percussione con i polpastrelli delle dita la parete addominale produce un suono timpanico simile a quello di un tamburo e i suoi sintomi più frequenti sono: gonfiore diffuso a tutto l'addome, in particolare intorno e sotto l'ombelico, disturbi della digestione, sonnolenza e mal di testa dopo i pasti, emissione di gas con eruttazione e flatulenza, dolori addominali tipo colica, irregolarità intestinali, con tendenza alla diarrea oppure alla stitichezza.

http://www.benesserevillage.it/.../meteorismo-sintomi-MTY5Nw453

diarrea

Le Proprietà curative di Orzo e Melograno

In particolare il frutto e il succo di melograno stimolano la peristalsi dello stomaco e aiutano l'intestino pigro, mentre la buccia può essere utilizzata per un decotto che dà sollievo da diarrea, emorroidi e parassiti intestinali. Anche i semi sono una buona fonte di proteine, e l'orzo era il cereale preferito dalla medicina naturale nell'antichità classica.

http://www.benesserevillage.it/.../le-propriet-curative-di-orzo-e-melograno-NTIw

diarrea

Lactobacillus Acidophilus

Prevenzione della Diarrea: un piccolo numero di ricerche condotte su persone suggerisce che il Lactobacillus acidophilus potrebbe non essere particolarmente efficace quando usato per prevenire la diarrea dei viaggiatori o di persone che assumono antibiotici. Diversi studi riportano che la tipologia simile detta Lactobacillus GG (Rhamnosus) potrebbe essere più utile per la prevenzione della diarrea nei bambini e nelle persone in viaggio.

http://www.benesserevillage.it/.../lactobacillus-acidophilus-MTU3Ng453

diarrea

Influenza intestinale: come riconoscerla?

Nonostante venga comunemente chiamata anche “influenza intestinale”, la gastroenterite virale, cioè un'infiammazione dello stomaco e/o dell'intestino manifestata da diarrea e vomito, non viene scatenata dall'agente patogeno dell'Influenza stagionale ma da altri tipi di virus. L'Influenza vera e propria interessa, infatti, l'apparato respiratorio mentre quella “intestinale” colpisce lo stomaco e l'intestino tenue o crasso. In aggiunta, la prima è stagionale mentre la seconda no.

http://www.benesserevillage.it/.../influenza-intestinale-MjI4OA453

diarrea

Febbre d'Estate: come comportarsi

Controllate se il bambino presenta anche altri sintomi: vomito, diarrea, dolori forti, tremori. In tal caso chiamate immediatamente un medico. Date immediatamente al bimbo molta acqua da bere e scopritelo in modo da far disperdere il calore corporeo. Con febbre molto alta è consigliabile fare delle spugnature, mettendo il piccolo in 2 dita di acqua (alla temperatura da cui esce dal rubinetto), posizionando delle stoffe bagnate sotto le ascelle e sull'inguine e strofinando poi per una ventina di minuti il corpo del bambino con delle spugne su viso, collo, petto, braccia, schiena e gambe (in questo ordine).

http://www.benesserevillage.it/.../febbre-d-estate-come-comportarsi-MjExOQ

diarrea

Che cosa è il Diabete mellito?

La neuropatia diabetica può poi colpire anche i nervi di stomaco e intestino, provocando nausea, perdita di peso, diarrea e altri sintomi di gastroparesi (ritardato passaggio del contenuto dello stomaco all'intestino, causato da insufficienti contrazioni dei muscoli dello stomaco). Cosa si può fare per rallentare l'insorgere delle complicanze del diabete?

http://www.benesserevillage.it/.../diabete-sintomi.php

Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

escherichia-coli

Metabolismo

114 Pagine
€ 18,00

Scopri di più..
Accelerare il Metabolismo
close

Cambia prospettiva... Chi ha una marcia in più è solo chi ha deciso di cambiare il suo Metabolismo. A 30gg da adesso, immagina come cambierà in positivo la tua vita, una volta che hai finalmente eliminato i chili di troppo, superando quelle che erano le tue aspettative!!

Un manuale pratico che insegna a comprendere i meccanismi del metabolismo e offre soluzioni naturali per tutti coloro che hanno sempre provato a perdere peso.

Colesterolo

36 Pagine
FREE

Scopri di più..
Colesterolo - Come tenerlo sotto controllo con uno stile di vita sano
close

Il colesterolo alto è spesso frutto di una cattiva alimentazione e un cattivo stile di vita

Dagli insegnamenti della medicina fino alle soluzioni commerciali, nel manuale vengono prese criticamente in esame tutte le cause e propone delle soluzioni naturali per combatterlo. Il tutto con un linguaggio semplice e diretto, per far capire come potersi orientare tra tante proposte e tanta confusione.

Pancia Piatta

127 Pagine
€ 18,00

Scopri di più..
La dieta per la Pancia Piatta
close

Se vuoi dimagrire sulla pancia e sui fianchi, abbiamo elaborato un metodo basato su un programma molto aggressivo, capace di produrre grandi effetti proprio sulla zona del girovita e dei fianchi. Questo manuale svela i segreti per trasformare il grasso in muscoli e ottenere di conseguenza un fisico tonico e invidiabile. L'effetto perseguito è quello di un dimagrimento "intelligente", nei punti critici e non diffuso. Potrai finalmente perdere peso senza perdere curve e misure nei punti giusti

Probiotici

43 Pagine
FREE

Scopri di più..
Fermenti Lattici e Probiotici - Preservare la salute con l’ Alimentazione
close

Un buon funzionamento dell'intestino dipende dalla flora batterica, dalla temperatura e dal pH. Ma cosa sono e a cosa servono i probiotici? La loro principale funzione è quella di regolarizzare la funzionalità intestinale. Quali fermenti lattici sono più indicati in base alle nostre esigenze?

Cibi In- Cibi-Out

179 Pagine
€ 29.88

Scopri di più..
Cibi in - Cibi Out
close

Mettersi a dieta è una sofferenza per chiunque e proprio per questo le alternative sembrano essere solo due: o dieta a vita, oppure aumentare di peso.

In questo corso interattivo, conoscerai approfonditamente la terza alternativa: utilizzare i cibi termogenici della TID (termogenesi indotta), quali evitare per eliminare possibili intolleranze, gonfiore addominale e stipsi. Quali cibi invece devi inserire perchè cibi dall'effetto termogenico, drenante, disintossicante, diuretico, dimagrante. In grado di ristabilire l'equilibrio fisiologico perso e riportarti senza rinunce verso il giusto peso e una vita più attiva.

Ipertensione

24 Pagine
FREE

Scopri di più..
Ipertensione Arteriosa - Sintomi, dieta e rimedi contro la pressione alta
close

L'ipertensione arteriosa è tra le patolie più diffuse nel mondo industrializzato e rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio cardiovascolare, ne soffre infatti circa il 15-20% della popolazione. Tra i fattori correlati all'ipertensione troviamo sovrappeso, obesità addominali, familiarità, fattori metabolici e lo stile di vita. Ma qual è il ruolo del sale?

Meteorismo

19 Pagine
FREE

Scopri di più..
Meteorismo e Pancia Gonfia - Cause e rimedi
close

Il gonfiore addominale, che provoca nel paziente un forte disagio, è uno dei sintomi su cui il farmacista viene maggiormente consultato. In alcuni momenti della giornata, specialmente dopo pranzo, si può avvertire tensione ed accumulo di gas che causa spasmo e distensione addominale, che possono diventare molto evidenti; nelle ore serali l'aumento della circonferenza-vita può giungere fino a 10/12 cm.. La medicina definisce questi casi come "meteorismo".

Metabolismo

62 Pagine
FREE

Scopri di più..
Il Metabolismo - Dieta e Programma Fitness
close

Unito ad un programma di allenamento adeguato e una dieta specifica, accelerare il metabolismo può migliorare il nostro stile di vita. Il manuale spiega come accelerare il metabolismo con un linguaggio semplice e diretto, per far capire come potersi orientare senza fare confusione.

Stitichezza

16 Pagine
FREE

Scopri di più..
Stitichezza: Prevenzione e Cure
close

La stipsi, un disturbo funzionale della muscolatura intestinale, porta alla stitichezza. In Italia sono circa 9 milioni di donne e 4 milioni di uomini ne soffrono, e dopo i 60 anni ne soffre circa il 40% della popolazione. Ma quali sono le cause e come curarla? Quali sono le conseguenze della stipsi cronica? Quali sono i farmaci che possono essere usati per combatterla? Tutte le risposte, in modo semplice e preciso, nel pratico ebook scritto dalla Dott.ssa Maria Teresa Carani.

Cistite

25 Pagine
FREE

Scopri di più..
La cistite: Come prevenire infezioni e infiammazioni
close

Batteri, funghi, virus, stitichezza, alcuni metodi contraccettivi, un'igiene non corretta ma anche particolari condizioni dell'organismo, come gravidanza e menopausa, sono le cause più probabili della cistite. Il manuale aiuterà a comprendere quali sono i sintomi e quali condizioni favoriscono l'infezione.