Salute-

Prevenzione malattie

Reumatismi: riconoscerne i sintomi e curarsi in tempo


STAMPA email

EMAIL
reumatismi

I dolori che spesso invadono il nostro corpo hanno un’origine comune: si tratta, nella maggior parte dei casi, di sintomi premonitori di reumatismi che bisogna riconoscere in tempo e curare affinché non diventino cronici e invalidanti



Quante volte ci siamo svegliate piene di doloretti, anche se siamo giovani? Spesso i dolori sono localizzati, al ginocchio, alla schiena, oppure diffusi. Bisogna sottolineare prima di tutto che non dipendono affatto dall’età e che ne soffrono, in Italia, milioni di persone, soprattutto in inverno. Se il disturbo non viene curato in tempo, può però dare origine a reumatismi invalidanti e portare a problemi molto seri come forme di artrosi anche in età giovane. Le malattie reumatiche formano una famiglia di disturbi invalidanti con percentuali allarmanti: il 70% di chi soffre di disturbi reumatici ( circa 7 milioni e mezzo di persone ) soffre di artrosi, il 16% di reumatismi infiammatori, il 13% di forme extrarticolari. I disturbi reumatici sono chiamati anche malattie osteo-articolari, che riguardano i tessuti connettivi e possono causare osteoporosi e artrosi serie, con cause degenerative o infiammatorie, come la spondilite anchilosante, l’artrite acuta, la gotta, la connettivite. I costi sociali di tutte queste malattie sono serissimi, ecco perché occorre cercare di prevenire e di curarle in tempo, a partire dai disturbi.

 

Prima di tutto, praticando molto esercizio fisico si aiuta ad allontanare le malattie reumatiche, perché se ossa e articolazioni sono efficienti è più difficile che si ammalino, solo se il dolore continua anche in presenza di ginnastica questa va sospesa e bisogna rivolgersi al medico. Lo stile di vita deve essere sano, no ad alcol e fumo e si alle diete ipocaloriche. Spesso un eccessivo peso può influire negativamente sulle ossa, il carico può provocare dolori e traumi osteo-articolari. La Società italiana di reumatologia ha stilato alcuni sintomi cui prestare particolare attenzione:

 

Dolori e gonfiori a mani e articolazioni per più di tre settimane;

 

Rigidità articolare per più di un ora ogni mattina;

 

Gonfiori improvvisi e arrossamenti pur senza la presenza di traumi;

 

Il dolore sciatico nei giovani, ovvero dal gluteo fino al ginocchio;

 

Lo sbiancamento di dita e mani a causa del freddo o di sbalzi climatici (fenomeno di Raynaud e colpisce soprattutto le donne);

 

Sensazione di stanchezza, sabbia negli occhi assieme a dolori muscolari; Arrossamento del viso anche in presenza dell’esposizione solare;

 

Dolore improvviso alle spalle per gli over 50 e attenzione alla febbre improvvisa, calo di peso e mal di testa;

 

Dopo la menopausa e per chi segue cure al cortisone il dolore alla schiena è un sintomo da non sottovalutare e per chi soffre di psoriasi prestare una certa attenzione ai dolori alle articolazioni, alla colonna vertebrale e al tallone.

 

Andromeda Aliperta

...................................................................................................................

Vuoi saperne di più su prevenzione e malattie? La Parlisi di Bell: quando il freddo paraliza il volto - Il mal di Schiena

Articoli correlati per keywords: Salute - Prevenzione Malattia

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore


reumatismi





Seguici su Google+



Seguici su Facebook

Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute