Salute-

Prevenzione malattie

Quando il Colesterolo Alto?


STAMPA email

EMAIL
colesterolo-buono
Leggi lo Speciale sui Trigliceridi
Leggi lo Speciale sul Colesterolo alto

Quando si parla di rischio cardiovascolare è sempre il colesterolo a fare la parte del leone, ma c’è anche un altro tipo di lipide ematico che, secondo studi recenti, costituisce altresì un importante fattore di rischio, si tratta dei trigliceridi.

 

Frasi come “ho il colesterolo“ in cui viene omessa la parola “alto”, è spesso pronunciata con preoccupazione da molti di noi, per descrivere o uno stato border-line o una patologia vera e propria, più nota sotto il nome di: ipercolesterolemia.

 

La pubblicità poi di qualsiasi tipo, sia quella televisiva che dei giornali, ci bombarda prima con messaggi allarmanti, seguiti poi da rimedi miracolosi, utili per abbassare il colesterolo come, ad esempio, l’utilizzo di yogurt al colesterolo vegetale.

 

La disinformazione sul colesterolo è grande; infatti il colesterolo è necessario per il buon funzionamento dell’organismo, sono i suoi valori elevati nel sangue che possono costituire un fattore di rischio per la salute, anche se livelli di colesterolo sopra la media non sempre giustificano l’attuale assunzione indiscriminata di farmaci.

 

Per valutare se il nostro profilo lipidico è fuori norma occorre conoscere il valore nel sangue:

 

 

Tutti valori misurabili con un semplice prelievo venoso dopo 12 ore di digiuno; oltre al valore del colesterolo totale si misurano quindi anche le frazioni di lipoproteine che lo trasportano: le LDL e le HDL.

 

Questo tipo di analisi può essere fatto anche in farmacia, con un semplice prelievo dal polpastrello di un dito di una goccia di sangue, da utilizzare nelle macchine che dosano colesterolo e trigliceridi.

 

Parametri ideali per questi valori, secondo la “E.A.S. (European Atherosclerosclerosis Society) in genere sono considerati:

 

  • un colesterolo totale inferiore a 200 mg/dl
  • un valore di LDL inferiore a 130 mg/dl
  • un valore di HDL superiore a 45 mg/dl

 

E’ indispensabile anche conoscere il valore dei trigliceridi ricordando che un valore normale di trigliceridi è inferiore a 150 mg/ dl.

 

Per meglio valutare il rischio cardiovascolare è opportuno altresì stabilire il rapporto tra colesterolo totale ed HDL, rapporto che dovrebbe risultare: per l’uomo inferiore a 5, per la donna inferiore a 4, 5.

 

Più è basso questo rapporto, più risultano alte le HDL e di conseguenza si ha un minor rischio di malattie cardiovascolari, infarto e trombosi.

 

Dott.ssa Mariateresa Carani

 

Vuoi saperne di più sul colesterolo buono? Leggi Perchè si parla di Colesterolo buono e Colesterolo cattivo? - Stop all’Arteriosclerosi

 

Articoli correlati per keyword: Salute - Prevenzione Malattie

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore








Seguici su Google+