Salute-

Prevenzione malattie

Beta Sitosterolo contro il Colesterolo


STAMPA email

EMAIL
fitosteroli

farmacista-redattore Andrea Ielmini
Farmacista - Farmacia Verbano Roma

Articolo scritto il 11-3-2013.


I fitosteroli sono sostanze di origine vegetale chimicamente molto simili al colesterolo, il beta sitosterolo il pi rappresentativo di questa classe di composti; in effetti svolgono nelle piante una attivit affine (essenzialmente a livello delle membrane cellulari) a quella che svolge il colesterolo nel mondo animale.

[10 CIBI ANTICOLESTEROLO]

A livello intestinale i fitosteroli competono con il colesterolo presente negli alimenti che consumiamo, legandosi ai sali biliari, venendo assorbiti dallintestino, favorendo quindi leliminazione del colesterolo con le feci, riducendone cos lassimilazione; a differenza del colesterolo per non alimentano increzioni nei vasi sanguigni. La maggior parte dei dati suggerisce che un effetto clinico di riduzione del 10% dellLDL (il cosiddetto colesterolo cattivosi manifesti per assunzioni giornaliere di circa 2 grammi. Questo un dosaggio difficilmente raggiungibile consumando alimenti naturali vegetali, nei quali le concentrazioni di fitosteroli tendono ad essere piuttosto basse.

Gli effetti sui livelli della trigliceridemia e sul colesterolo HDL sono invece esigui. A livello tossicologico i fitosteroli non sembrano presentare alcuna tossicit; il loro impiego associato alla fibra liquida e ad altre sostanze, quali proteine di soia e acidi grassi omega-3 ed a una dieta povera di grassi saturi e colesterolo da risultati ancora migliori, nella riduzione del LDL, nellordine del 25%.

I fitosteroli, tra laltro, hanno un effetto che additivo a quello delle statine (hanno infatti un meccanismo di azione completamente diverso), che sono oggi il trattamento farmacologico elettivo per le dislipidemie quindi, in conclusione, rappresentano una buon risorsa che ha a disposizione il medico per ottimizzare il controllo della colesterolemia nei pazienti. I fitosteroli hanno comunque attivit solo sul colesterolo alimentare, cio quello che si assimila dallesterno, non su quello che produciamo. Possibili effetti indesiderati sono di tipo gastrointestinale quali stipsi meteorismo senso di pesantezza o indigestione.

[8 CIBI RICCHI DI FERMENTI LATTICI E PROBIOTICI]

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute