Salute-

Medicina alternativa

Ritenzione idrica: occhio alla liquirizia!


STAMPA email

EMAIL
liquerizia

Golosissima e amata dai bambini, la liquirizia ha importantissime proprietà. Una giusta quantità di liquirizia pura può lenire i disturbi dell'intestino date le sue proprietà digestive ed antinfiammatorie gastriche. Tuttavia troppa liquirizia può causare un aumento della pressione e ritenzione idrica.

 

Il processo di lenta e lunga preparazione della liquirizia la rende una delizia prestigiosa oltre che unica. Il suo sapore viene direttamente dalla terra e l'uomo ha cominciato a familiarizzare e a cucinare le sue radici per estrarne l'essenza che tutti conosciamo.

 

Ma la liquirizia è unica anche e soprattutto per le sue proprietà curative: è un ottimo digestivo e facilita il riequilibrio dell'intestino grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. É dissetante, emolliente e ha anche proprietà espettoranti, per questo viene spesso utilizzata per la preparazione di tisane contro il raffreddore. Inoltre in poco tempo la liquirizia riesce a sedare la tosse.

 

Anche se la liquirizia ha delle proprietà assolutamente benefiche, può essere causa di alcuni effetti collaterali. In realtà questi effetti si verificano quando ingenuamente se ne assume gradualmente sempre di più. Molti credono infatti che le proprietà benefiche di una pianta siano sinonimo dell'assoluta innocuità, ma non è esattamente così. Alcune piante funzionano proprio come dei farmaci e per questo devono essere dosati.

 

Nel caso della liquirizia un eccesso può predisporre ad un sostanziale aumento della pressione arteriosa a causa della ritenzione idrica che essa produce. Ciò comporta un progressivo affaticamento muscolare anche a causa della glicirrizina, una sostanza che riduce gradualmente il potassio nel corpo. Nei casi più gravi da abuso di liquirizia si può addirittura arrivare ad avere aritmie cardiache.

 

Questo vale sia per l'assunzione di essenza di liquirizia, sia per gli insospettabili bastoncini. Ma non è tutto! Dalla sensazione lassativa iniziale si può arrivare ad avere vomito, diarrea o dolore addominale. A tutto ciò può seguire un periodo di pesantezza, gonfiore e stitichezza.

 

É bene precisare comunque che se proprio non si riesce a dire di no alla liquirizia, la cosa importante è bere tantissima acqua di modo da contrastare la ritenzione idrica oltre che sopperire ad episodi di stipsi o diarrea che l'abuso di liquirizia può provocare.

 

Maria Melania Barone

........................................................................................................................................

Vuoi saperne di più sulla fitoterapia? Leggi Echinacea: l'immunostimolante naturaleEleuterococco: un ginseng molto pregiato

Articoli correlati per keyword: Salute - Medicina naturale

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore








Seguici su Google+