Salute-

Malattie

Torcicollo: che dolore!


STAMPA email

EMAIL

Leggi lo Speciale Cervicale Sintomi

 

Il torcicollo è una patologia cervicale dovuta a una contrattura del muscolo di un lato del collo. Sintomi comuni del torcicollo sono collo bloccato, dolore localizzato al lato interessato da contrattura, gonfiore e rigidità dei muscoli, impossibilità di ruotare o flettere il collo nella posizione desiderata.

 

Il collo assume una posizione caratteristica: in avanti e inclinato verso il lato. Il muscoli interessati dal torcicollo sono lo sternocleidomastoideo, che corre verticalmente ai lati del collo e il trapezio, che unisce la nuca alle spalle.

 

Chiunque di noi ha sperimentato almeno una volta nella vista questo disturbo, che solitamente viene provocato da colpi d'aria. Il finestrino dell'auto aperto o l'aria condizionata quando si è sudati, il dormire con la finestra aperta o l'uscire di casa con i capelli bagnati possono essere tutta cause scatenanti.

 

Naturalmente il torcicollo può essere anche causato da traumi del rachide cervicale come ad esempio dal colpo di frusta. In fase acuta il dolore può essere avvertito anche alle spalle e alle braccia. Per curare il torcicollo cosiddetto “comune” la cura migliore è l'azione combinata di termoterapia e movimento.

 

La terapia del caldo può offrire un sollievo immediato. Il caldo rilassa i muscoli contratti: una sciarpa, un bagno caldo o le buste autoriscaldanti che si possono trovare in farmacia possono essere d'aiuto.

 

Molto importante è poi il movimento: bisogna cercare di muovere il capo in tutte le direzioni, ovviamente con movimenti lenti e dolci e senza sforzare. Stare immobili infatti, benché possa sembrare un rimedio al dolore acuto, alla lunga porta all'ulteriore irrigidimento dei muscoli. Si potrà allora iniziare con la rotazione del capo, prima in una direzione e poi in senso inverso.

 

Si passerà poi alla flessione del collo, prima su un lato e poi su un altro. Per estendere il tratto cervicale si porta poi il mento in basso, verso il petto.

 

Questa posizione va mantenuta per qualche secondo. Infine si può fare un esercizio di traslazione muovendo il mento avanti e indietro.

 

Se il torcicollo non passa entro qualche giorno bisogna però rivolgersi ad uno specialista, che potrà prescrivere i farmaci adeguati per contenere il dolore, combinati ad esempio ad un ciclo di fisioterapia.

...................................................................................................................................................................

Vuoi saperne di più sul dolore? Il Dolore, amico o nemico?Il mal di schiena

Articoli correlati per keywords: Salute - Malattie

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore







Seguici su Google+



Seguici su Facebook

Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute