Salute-

Malattie

Tiroidite, come accorgersene e come curarla


STAMPA email

EMAIL
tiroidite
Leggi gli Speciali Influenza, Stress e Stitichezza

La tiroidite è un’infiammazione della tiroide di cui attualmente soffrono circa sette milioni di italiani. I suoi sintomi sono spesso confusi con altri disturbi e se non riconosciuti in tempo possono provocare aumento di peso, gonfiori e perdita di capelli, fino a disturbi gastro-intestinali e orticaria. Oggi si può curare sia con farmaci che con una piccola operazione chirurgica, sempre meno invasiva


La tiroide è una ghiandola endocrina fondamentale per la produzione di ormoni che regolano diverse funzioni vitali. Ammalarsi di tiroidite vuol dire affrontare un periodo di enorme stress. Spesso l’infiammazione è provocata da motivi banali, come una semplice influenza che manda in tilt gli anticorpi. La forma più conosciuta è quella di Hashimoto, che colpisce soprattutto le donne in età fertile e viene diagnosticata in genere tra i 40 e i 60 anni. Si tratta di una malattia autoimmunitaria, in cui si ha un innalzamento dell’ ormone Tsh ( la tireotropina ) che è prodotto dalle cellule dell’ipofisi, una ghiandola che si trova alla base del cranio. Questo comporta sintomi come gonfiore e arrossamento alla base del collo, ma può accadere anche che i sintomi siano più difficili da capire e male interpretati. Infatti, spesso compaiono stanchezza, sonnolenza, stitichezza e intolleranza al freddo, alterazione del ciclo mestruale, gonfiore agli arti e al volto che possono facilmente essere scambiati per sintomi anche di altre malattie. In questo caso è fondamentale e rivelatorio fare un esame del sangue per verificare il dosaggio degli anticorpi anti-tiroide e di quelli tiroidei.

 

La tiroidite è una malattia cronica che può accompagnare il paziente per tutta la vita, e va quindi tenuta sotto controllo con i farmaci e all’occorrenza eseguendo una piccola operazione chirurgica. I farmaci oggi sono sempre più tollerati e consistono nel dosaggio di ormoni tiroidei e del Tsh via bocca. Questa cura azzera i sintomi della malattia, che sono poi ancora più fastidiosi della malattia vera e propria. La tiroidite, a volte, comporta anche la formazione di un nodulo individuato con un’ecografia che però non deve essere per forza curato con la chirurgia, a meno che le sue dimensioni non siano riteute importanti. L’operazione si esegue in genere quando ci sono sospetti di tumore e si può in questo caso asportare la tiroide (tiroidectomia) oppure, se la malattia interessa un singolo lobo malato e l’isto che collega i due lobi, si pratica l’asportazione di questi ultimi (lobectomia e isterectomia). L’operazione lascia segni piccolissimi e non arreca nessun danno alla voce.

 

Andromeda Aliperta

...................................................................................................................

Vuoi saperne di più su prevenzione e malattie? La Parlisi di Bell: quando il freddo paraliza il volto - Il mal di Schiena

Articoli correlati per keywords: Salute - Malattie

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute