Salute-

Malattie

Ernia del disco: da cosa dipende e come si cura


STAMPA email

EMAIL
ernia-disco sciatica

L’ ernia del disco è una patologia che colpisce anche sotto i 30 anni ed è la causa principale di sciatica; può provocare dolori alla schiena, all’inguine e alla gamba di varia entità e durata. E’ causata in genere da traumi e se è di natura lieve può essere curata con farmaci e fisioterapia. Se invece è più grossa, deve essere rimossa chirurgicamente

 

............................................................................................................................................................

 

E’ di questi giorno la notizia che il portiere della nazionale di calcio Buffon non potrà portare a termine il campionato a causa di una forte ernia del disco. L’ernia del disco colpisce, infatti un po’ tutti e in particolare gli sportivi che eseguono movimenti bruschi o violenti per la colonna vertebrale. Cosa farà adesso Buffon? C’è poco da fare. Buffon e chiunque soffra di ernia del disco deve curarsi in qualche modo. Convivere con il dolore non è semplice, anche perché l’ernia può essere cronica e ripresentarsi quando meno ce l’aspettiamo. Inoltre, l’ernia del disco è la principale responsabile di sciatica ( 9 casi su 10).

 

Ma cos’è e da cosa è provocata l’ernia del disco?

 

L’ernia del disco si ha quando il nucleo polposo alla centro della colonna vertebrale esce fuori dall’anello fibroso, la parte periferica. In seguito a ciò si cominciano ad avvertire forti dolori alla schiena. Inoltre, l’ernia è una patologia che può comparire anche da giovani, sotto i 30 anni. E’ provocata in genere da uno sforzo violento o da un trauma e può essere di varia entità, lieve, media o forte.

 

Come va curata?

 

Se l’ernia è lieve, ovvero di piccole dimensioni, basta curarla con alcuni farmaci analgesici, come la nimesulide, l’ibuprofene, il diclofenac. E’ utile fare anche esercizi di fisioterapia per l’allungamento dei muscoli della schiena, che aiutano a sostenerla meglio e ridimensionare il disturbo. Anche quando l’ernia è di medie dimensioni la fisioterapia è molto utile, così come le iniezioni di antidolorifico, in genere cortisonici, direttamente sul punto dolente. I dolori tipici dell’ernia sono quelli che coinvolgono la parte bassa della schiena, l’inguine, la natica e la coscia.

 

Se l’ernia è di grosse dimensioni va operata. In genere l’operazione più diffusa è quella in endoscopia, in cui viene inserita una sonda nella parte interessata, collegata ad una telecamera. L’ernia viene pi asportata con il laser o chirurgicamente, dipende dal chirurgo. Sta al medico capire qual è l’operazione giusta da effettuare a seconda delle dimensioni dell’ernia. L’operazione con il tempo è migliorata molto e il taglio si è ridotto a circa due cm e ½. Nelle operazioni con la laparoscopia si praticano invece tre piccoli fori di un cm l’uno. Se l’operazione è fatta bene, l’ernia non si ripresenta, altrimenti in 1 caso su 10 essa ricompare.

 

Cosa fare?

 

Occorre fare molta attenzione a non sollevare pesi eccessivi, a non praticare sport violenti, a non avere traumi alla schiena, anche nei lavori domestici. In più, fare esercizio di streching per la schiena è un ottimo modo per rinforzare ossa e muscoli. Avere cura della propria schiena è di sicuro un buon modo per prevenire l’ernia.

 

Andromeda Aliperta

 

............................................................................................................................................................

 

Vuoi saperne di più su disturbi e malattie? Leggi  Benessere psicofisico davanti al computer -  Il Dolore, amico o nemico

 

Articoli correlati per keyword: Salute - Prevenzione malattie

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute