Salute-

Cura della Pelle

Perchè le Zanzare pungono solo alcune Persone?


STAMPA email

EMAIL
le-zanzare-pungono-solo-alcune-persone

redattore-usai Milena Usai

Articolo scritto il 18-7-2013.



“Zzzzzzzz” ecco il tormento – e non tormentone – dell'Estate 2013, di quelle passate e di tutte le altre che verranno. Se ogni estate il problema fosse solo il ronzio delle zanzare ci si potrebbe munire di tappi per le orecchie ed evitare notti insonni e schiaffeggiamenti notturni che sfiorano l’autolesionismo, ma poiché quel fastidioso ronzio è quasi sempre accompagnato dalla comparsa di bozzi spaventosi e da un prurito insopportabile, non si può fare a meno di ammettere quanto le zanzare siano una vera e propria seccatura in ogni momento della giornata.

A rendere il tutto ancora più fastidioso ci si mettono pure i favoritismi che questi “amabili” insetti paiono fare alle persone che non destano il loro interesse: queste vengono risparmiate, altre invece vengono punte in ogni dove e gonfiate come zampogne. Ma come mai molti di noi vengono pizzicati e altri sembrano essere esonerati dalle punture delle zanzare? Che cosa attira veramente queste odiose bestioline succhiasangue? Sicuramente il patrimonio genetico degli individui, dal quale dipendono il gruppo sanguigno, la sudorazione e altri fattori che rendono certe persone più allettanti rispetto ad altre.

Scendiamo però più nello specifico e vediamo da che cosa sono determinate le preferenze alimentari delle zanzare.



Batteri

Secondo le scoperte dei ricercatori, alcuni batteri che vivono sulla nostra pelle, in particolare nella zona di piedi e caviglie, cioè le parti più colpite dalle punture, sono in grado di attirare le fameliche zanzare.



Gruppo sanguigno

Sulla base di alcuni test specifici pare che le zanzare trovino più appetibili le persone con gruppo sanguigno zero rispetto a quelle con gruppo A e B. Si stima, infatti, che i soggetti con gruppo zero vengano punti il doppio delle volte rispetto a quelli con gruppo sanguigno A, mentre il B sta nel mezzo. Ciò accade perché le persone producono, attraverso la pelle, un segnale chimico che indica il gruppo di appartenenza che viene facilmente avvertito dalle zanzare.



Acido lattico e Sudore

Come mai gli sportivi sono più soggetti agli attacchi delle zanzare? Semplicemente perché questi esserini succhiasangue sono attratti dall’odore dell’acido lattico che si forma a livello muscolare dopo l’attività fisica. Ma anche perché le zanzare sono tentate perfino dall’acido urico, dall’ammoniaca e da altre sostanze contenute nel sudore, dunque chi suda tanto, in questo caso non solo gli sportivi, ha la sfortuna di attirare più facilmente la loro attenzione.



Temperatura corporea elevata e Anidride carbonica

Una delle cose che rende appetibile un soggetto più di un altro, almeno agli occhi delle zanzare, è l’elevata temperatura corporea che, in alcuni casi, può essere più alta del normale a causa di stati febbricitanti, di una gravidanza, del ciclo mestruale, di un intenso sforzo fisico o semplicemente come conseguenza del processo di termogenesi alimentare.

Inoltre, forse perché dotate di speciali recettori che riescono a riscontrare la presenza di CO2 da ben 50 metri di distanza, le zanzare sono particolarmente attratte dall’anidride carbonica e di conseguenza tendono a pungere più frequentemente le persone che ne producono in abbondanza, come ad esempio i soggetti in sovrappeso.

Dal momento che le donne in gravidanza hanno una temperatura corporea più alta e producono il 21% di anidride carbonica in più rispetto a tutti gli altri, queste rientrano nella categoria delle persone più esposte alle punture delle zanzare.



Birra

Anche se per ora non se ne conosce il motivo, è stato dimostrato che chi beve birra ha più probabilità di essere punto dalle zanzare, dunque sarà meglio dissetarsi con qualche altro drink.



Colore dei Vestiti

Per scegliere le loro vittime, le zanzare non usano solo l’olfatto ma anche la vista, tanto da essere fortemente attratte dal rosso e dai colori scuri. Perciò chi volesse essere ripugnante, ovviamente solo per le zanzare, dovrà puntare sui colori accesi dell’estate.

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute