Salute-

Cura della Pelle

Grani di miglio: come toglierli?


STAMPA email

EMAIL
grani-miglio



Articolo scritto il 28-5-2012.

Aggiornato il 03-10-2013.


Che cosa sono i grani di miglio?



I grani di miglio, detti comunemente punti bianchi, sono delle piccole cisti a formazione cheloidea delle dimensioni di qualche millimetro che interessano le zone del viso, specie intorno ai lati del naso e occhi. Al loro interno presente la cheratina, responsabile della forma tipicamente tondeggiante e del colore bianco-dorato. Non sono pericolosi e non arrecano alcun danno alla salute dellepidermide, ma possono risultare piuttosto fastidiosi ed inestetici. Generalmente crescono in prossimit del bulbo pilifero. A differenza dellacne che compare in et puberale, i grani di miglio si manifestano indipendentemente dallet. Li troviamo infatti nei neonati, nei bambini o ancora negli adulti, specie nella donna.



Le cause principali



Non vi uneziologia certa, ma solo diverse ipotesi possibili. Sicuramente la loro formazione dovuta a una non sufficiente pulizia del viso. I residui di polvere e di trucco non rimossi ostruiscono i pori della pelle, causando la loro occlusione. Le epidermidi grasse sono maggiormente predisposte ai grani di miglio, cos come un ridotto sviluppo delle ghiandole sebacee. Una abitudine dannosa lutilizzo di creme e cosmetici eccessivamente aggressivi, che impoveriscono il naturale film idrolipidico della pelle. La loro comparsa inoltre favorita dalla presenza di cicatrici di vario tipo, come quelli dellacne e delle ustioni, comprese quelle solari.

Nellet adulta possono verificarsi in seguito a complicazioni patologiche quali lepidermolisi bollosa (malattia dermatologica di origine genetica) o il lichen planus (una dermatite di mucose e unghie a carattere infiammatorio) e come conseguenza di cure radiologiche ripetute. Nel neonato e nel bambino invece, i punti bianchi derivano principalmente da disfunzioni ormonali, e proprio in virt di ci, si differenziano da quelli dellet adulta per la loro completa reversibilit, e non richiedono pertanto nessun tipo di trattamento particolare.



Come eliminare i punti bianchi?



Purtroppo i grani di miglio non possono venire eliminati con i metodi tipici per lacne o i punti neri. Lunica alternativa rivolgersi ad un medico o un dermatologo. Il trattamento viene eseguito in ambito ambulatoriale e non particolarmente doloroso. Il professionista andr ad eseguire una piccola incisione sulla superficie del punto bianco, e rimuover la cheratina in esso contenuto. Una seconda metodologia deriva direttamente dallinnovativa tecnologia laser: dopo una leggera anestesia, il medico passer sulle zone interessate un fascio di luce pulsata C02 che disintegrer le cisti alla radice. In entrambi i trattamenti potrebbe comparire un rossore temporaneo, che si controller molto facilmente con lapplicazione di una crema lenitiva. Non ci si pu esporre al sole nelle due settimane successive, quindi bene programmare le sedute nella stagione autunnale o in inverno. Per mantenere stabili nel tempo i risultati, consigliabile usare dei prodotti esfolianti a base di acido salicilico e glicolico, che agiranno come uno scrub profondo, pulendo a fondo la pelle.



Limportanza della prevenzione



Come in ogni inestetismo e patologia dermatologica, una delle armi migliori sicuramente la prevenzione. I grani di miglio, ad eccezione di quelli ad origine genetica o ormonale, si possono scongiurare (o perlomeno, diminuirne la probabile comparsa) mettendo in atto comportamenti corretti. Essenziale la pulizia del viso.

Come abbiamo visto, la loro comparsa incrementata dallaccumulo di sporcizia e make-up nei pori della pelle. Ogni sera andr eseguito il demaquillage, utilizzando prodotti specifici per la tipologia dellepidermide. Detergente e tonico devono essere di qualit e non contenere sostanze aggressive. S alle formulazioni bio e di origine minerale (per un risultato ottimale, una buona idea sostituire lacqua del rubinetto, ricca di calcare, con una boccetta di soluzione micellare). Una o due volte la settimana si aggiunger alla quotidiana pulizia anche una esfoliazione pi profonda, che liberer la pelle dalle cellule morte e ne migliorer la traspirazione.

Se si nota la comparsa di qualche punto bianco, bene rivolgersi tempestivamente al medico dermatologo, perch si possa pianificare il trattamento migliore per la rimozione. Prima si interviene, pi duratura e semplice sar la loro eliminazione. Ricordatevi per di rivolgervi a centri specializzati e di lunga esperienza, dato che andrete ad agire su una zona molto visibile e delicata come il viso.





Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore







Seguici su Google+



Seguici su Facebook

Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute