Salute-

Chirurgia

Cellule staminali tra pubblico e privato


STAMPA email

EMAIL
cellule-staminali

Col Dott.re Leonardo Prascina, Direttore della sede operativa italiana della Seracell, banca etica privata dellUniversit di Rostock per la crioconservazione delle cellule staminali ematopoietiche da cordone ombelicale, cerchiamo di approfondire il tema della donazione pubblica e della conservazione privata delle cellule staminali nel quadro del sistema normativo e informativo italiano.



Dott. Prascina quali sono le peculiarit della legislazione italiana in relazione alla raccolta e conservazione del sangue cordonale?



In Italia autorizzata sia la donazione pubblica delle staminali da sangue cordonale sia la conservazione familiare privata. Questultima, tuttavia, ammessa solo parzialmente, ossia solo nel caso in cui il nascituro o un suo consanguineo risultino affetti da una patologia curabile attraverso il trapianto di cellule staminali prelevate dal cordone ombelicale. Limpossibilit di conservare le staminali ad uso preventivo caratterizza il sistema italiano, pi che come sistema misto, come sistema atipico, soprattutto se si considera che lo stesso sistema offre, a questa impossibilit auto-imposta, anche una soluzione, ovvero quella dellesportazione allestero del materiale biologico. Unatipicit ancora pi evidente, se confrontiamo il sistema nazionale con quello di altri paesi europei, che hanno preso posizioni pi chiare e nette in merito, espresse in maniera altrettanto esplicita. A mio parere sarebbe logico e giusto permettere anche e soprattutto la conservazione ad uso preventivo, perch in questo caso quelle che si andrebbero a conservare sarebbero cellule completamente sane.



Quali sono i numeri della donazione pubblica in Italia?



Nonostante i genitori italiani vengano fortemente incoraggiati nella donazione del sangue cordonale del proprio bambino, questi non vengono supportati nella loro decisione, che dovrebbe assolutamente restare libera e consapevole, da uninformazione adeguata e trasparente. Non tutti sanno, infatti, che pi del 90% dei campioni donati non viene realmente conservato presso le banche pubbliche nazionali, perch non idoneo alla conservazione. Una percentuale di inidoneit troppo alta, se relazionata a quella di altri paesi, dove i campioni vengono conservati dopo analisi che tengono conto degli stessi standard quantitativi e qualitativi, gli standard sono infatti validi a livello internazionale, e soprattutto se pensata in relazione allindotto economico generato dai fondi pubblici stanziati proprio per supportare il concetto della donazione e le procedure volte a mettere a disposizione della collettivit una risorsa cos importante per la salute. 20 milioni di euro annui di spesa e 19 banche pubbliche attive in Italia, su un totale di 180 presenti nel mondo per soli 3000 campioni conservati allanno, secondo il registro nazionale del sangue. Un dato bassissimo.

I campioni conservati in Italia dovrebbero coprire il 10% della raccolta mondiale, concentrandosi nel nostro paese il pi alto numero di centri pubblici per la conservazione. Basti pensare che in Germania ce ne sono solo due. La criticit del sistema, inoltre, anche nel fatto che le banche pubbliche italiane supportano un numero limitato di ospedali, non riuscendo a coprire tutto il territorio nazionale. Ci significa che non possibile effettuare una donazione proprio presso tutti gli ospedali italiani. E chiaro che lo scetticismo o il disinteresse nei confronti delle cellule staminali nello stesso ambito medico, le inefficienze operative e normative, cos come le carenze informative inficiano massivamente i numeri della conservazione pubblica e privata nel nostro paese e lefficienza di un servizio alla collettivit.



Quali sono i costi che le famiglie devono sostenere per la conservazione delle staminali?



Il concetto di donazione legato a quello della gratuit. Ma questo binomio si scinde, quando ci si addentra nella complessit del sistema italiano. La ricerca di una sacca compatibile col patrimonio genetico dellammalato spesso si conclude con una transazione. Sul sito del registro italiano dei donatori di midollo osseo consultabile un tariffario pubblico aggiornato al 1.03.2014, dove il prezzo indicato per una sacca di sangue cordonale si aggira sui 18.000,00 Euro, importo di cui, come spesso avviene, si fanno carico le famiglie dei pazienti e non le strutture sanitarie pubbliche. Quindi a questo punto converrebbe procedere con la crioconservazione privata delle staminali del proprio sangue cordonale che, a differenza della donazione pubblica, risulterebbe pi vantaggiosa, non solo per il paziente, ma anche per il sistema sanitario stesso sul quale la donazione ha un impatto in termini di spesa pubblica significativamente maggiore, come spiegato prima.

Conservare il sangue cordonale da Seracell costa 590,00 Euro, importo comprensivo gi di IVA e spese di trasporto, a cui si aggiunge il pagamento di una quota annuale di 60,00 Euro. Purtroppo, a gravare su questi costi, il ticket che le coppie devono pagare alla direzione sanitaria dellospedale dove si effettuer il parto, per ricevere lautorizzazione allesportazione del campione raccolto. Un ticket introdotto dal 1 Gennaio 2011 che il sistema pubblico impone al privato e che varia di regione in regione dai 250 ai 500,00 Euro. Nonostante il pagamento di questa tassa, gli ospedali spesso non offrono un adeguato supporto alla causa conservazione privata, effettuando i prelievi in maniera approssimativa o rifiutandosi di firmare il protocollo di prelievo. Ci sarebbe bisogno di una maggiore disponibilit a collaborare a tutti i livelli del sistema, dai reparti alle direzioni sanitarie, dal pubblico al privato.



Differenze tra la donazione pubblica e la conservazione privata



E ovvio che il trapianto autologo (effettuato con le proprie cellule staminali) ha una probabilit di successo superiore rispetto a quello di tipo allogenico (con cellule staminali da donatore) di CSE, proprio perch la compatibilit del campione utilizzato totale. Altra differenza risiede nella tracciabilit e propriet del sangue cordonale. Nel caso della donazione, i genitori firmano un consenso informato con il quale si chiarisce che con la donazione non si ha nessun diritto sul campione donato, del quale non si avr in seguito alcuna tracciabilit. E impossibile pensare di rientrare in possesso del sangue donato del proprio cordone. Come impossibile pensare, che se si dona il proprio sangue, si salver sicuramente qualcuno. Il complesso ruolo delle compatibilit, cos come la bassissima percentuale di campioni realmente conservati, ci dimostrano quanto sia difficile che la donazione vada a buon fine. Donare un atto stupendo ma bisogna farlo avendo a disposizione uninformazione univoca, veritiera, comprensibile.



Cosa significa Banca etica del cordone ombelicale e come si sceglie una banca privata



Banca etica significa operare nellinteresse del paziente, offrendogli un servizio che tenga conto delle sue necessit ad un prezzo minimo e uninformazione quanto pi trasparente possibile. Seracell non solo accreditata JACIE ma anche certificata EU-GMP. Nella scelta della propria banca del cordone bene accertarsi che la qualit dei materiali utilizzati e delle operazioni di laboratorio sia testata e documentata. Le banche pubbliche italiane ancora mancano di questa certificazione. Banca etica significa sottrarsi a logiche puramente commerciali. I contratti Seracell sono stipulati senza alcuna intermediazione commerciale e rescindibili senza il pagamento di nessuna penale, in qualsiasi momento (maggiori informazioni su www.saracell.it). Il cliente con noi libero di cambiare idea e di decidere di non voler pi conservare le proprie cellule ma di volerle donare o offrirle alla ricerca come pure cestinarle. La qualit dei nostri laboratori lunica forma promozionale che adottiamo. In Italia la conservazione privata invece spesso passa attraverso il clientelismo.



Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute