Salute-

Allergie

Orticaria da freddo


STAMPA email

EMAIL
Orticaria Allergie

L’ orticaria è un disturbo della pelle in aumento in Italia, soprattutto nel periodo invernale a causa del freddo. Alla base di questo disturbo ci sono anche le allergie ad alimenti come le fragole, il pomodoro o farmaci come l’aspirina

............................................................................................................................................................

L’orticaria è sempre più diffusa nel nostro paese, al punto che, soprattutto in inverno, un italiano su cinque ne subisce gli effetti. Si tratta di un disturbo della pelle che può avere molteplici origini, una ad esempio è quella delle allergie, causate da un’iperattività del sistema di difesa naturale che tende a percepire come nocive sostanze generalmente innocue contenute in alcuni cibi e farmaci. La reazione dell’organismo a queste sostanze, spesso contenute in pomodori, fragole o farmaci come l’ aspirina, fa si che i mastociti, cellule contenenti istamina ed eparina e causa di queste allergie, liberino l’istamina che infiamma e dilata i vasi sanguigni. Ecco perché il volto si gonfia e il corpo è invaso da prurito insopportabile. Le donne sono colpite dall’orticaria più degli uomini e dura circa sei settimane, a meno che non diventi cronica con una durata costante nel tempo. Non è un disturbo grave ma è comunque molto fastidioso e per combatterlo, oltre a praticare un test specifico, che consiste nel provocare la sudorazione che in genere scatena l’orticaria, occorre assumere degli antistaminici selettivi.

 

Prima di tutto, però, bisogna capire se la propria orticaria è causata dal freddo, poiché in inverno, con le basse temperature o con l’esercizio fisico l’orticaria aumenta. Infatti, l’orticaria da freddo o causata dal movimento fisico, chiamata anche colinergica, oppure orticaria fisica, sono causate dagli sbalzi di temperatura caldo freddo, interno-esterno, e, nel caso di orticaria fisica, è dovuta allo sforzo e al sudore che diventa l’agente principale dell’allergene. Quando s’immerge il braccio in acqua fredda e dopo circa tre minuti compaiono rossori, pomfi e pruriti, allora siamo davanti ad una tipica orticaria da freddo. Cosa fare? Innanzitutto evitare gli sbalzi termici, regolare le temperature e proteggersi bene dal freddo. Poi occorre assumere farmaci specifici, sotto consiglio dello specialista, come gli antistaminici selettivi che agiscono sui ricettori H1 dell’istamina di nuova generazione, bloccando l’allergene sul nascere. Non inducono sonnolenza e sono molto tollerati sia in casi di orticaria da freddo che da sforzo fisico e vanno assunti nel periodo invernale.

Andromeda Aliperta

............................................................................................................................................................
Vuoi saperne di più su allergie e intolleranze? Bambini immnuni dalle allergie  - Dermatite da cellulare

 

Articoli correlati per keywords: Salute - Allergie

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute