Salute-

Allergie

Allergia al veleno di imenotteri: la migliore medicina la prevenzione


STAMPA email

EMAIL
vespe api

Gli imenotteri sono insetti molto diffusi, se ne conoscono oltre 100.000 specie, ma solo quelli appartenenti alla famiglia delle vespe e delle api possono causare reazioni allergiche, anche molto gravi

............................................................................................................................................................

 

Le reazioni allergiche che seguono alla puntura di un imenottero possono essere di varia entità, dal semplice gonfiore localizzato nella sede in cui si è stati punti, fino allo shock anafilattico. Purtroppo non è facile stabilire in anticipo se chi è allergico al veleno di questi insetti andrà incontro a una reazione lieve oppure grave. I test allergologici servono soltanto a capire se un soggetto è allergico o meno, ma non possono prevedere il tipo di reazione che si scatenerà.

 

È utile, invece, conoscere la gravità di eventuali reazioni avute in passato: se sono state lievi è più probabile che in caso di nuova puntura saranno di lieve entità, se, viceversa, si sono già avute reazioni gravi è probabile che, in caso di nuova puntura, la risposta allergica sarà severa. La migliore medicina resta dunque la prevenzione. In pratica, quindi, anche se potrà sembrare banale, bisogna prima di tutto evitare di essere punti.

 

Ecco allora alcune precauzioni che si possono prendere per proteggersi in questo senso:

 

- non avvicinarsi ai frutti maturi e ai fiori;

- non camminare a piedi nudi nei prati;

- se si mangia all’aperto, non lasciare avanzi di cibo;

- non bere da una lattina aperta in precedenza (potrebbe esserci entrata un’ape o una vespa);

- in presenza di api o vespe, evitare i movimenti bruschi;

- quando si lavora in giardino, indossare guanti, pantaloni lunghi, maglie o camicie a maniche lunghe e cappello. Evitare i colori sgargianti o quelli troppo scuri (blu e nero), preferire invece il bianco;

- quando si va in moto, indossare sempre, oltre al casco, anche guanti e occhiali;

- tenere sempre pulite e ben chiuse le pattumiere;

- mettere le zanzariere alle finestre;

- non spostare ceppi o tronchi caduti perché potrebbero esserci nidi di vespe;

- porre particolare attenzione durante l’attività sportiva all’aria aperta perché il sudore attrae gli insetti;

- non utilizzare prodotti per i capelli, creme o altri cosmetici eccessivamente profumati.

 

 

Margherita Russo

 

............................................................................................................................................................

 

Vuoi saperne di più sulle allergie? - La celiachia non è più un problema - Fit: il test per le intolleranze alimentari

Articoli correlati per keywords: Salute - Allergie

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute