Lifestyle-

Ecologia

8 Consigli per vivere green


STAMPA email

EMAIL
ecologia


Vivere in maniera sostenibile, prima che uno stile di vita, un imperativo per garantire il futuro del nostro pianeta.




Risorse esauribili e una lenta, ma progressiva, degenerazione delle condizioni di salute della Terra impongono alla coscienza di tutti noi comportamenti mirati al risparmio delle energie e, perch no, delle nostre finanze.




Se proprio non siamo animati dalle pi nobili intenzioni, seguire qualche eco accorgimento pu essere molto utile al bilancio familiare in quanto abbatte non indifferentemente i costi.




Quali piccoli e per niente invasivi accorgimenti possiamo adottare per contribuire al benessere del mondo?




1. ACQUA

- preferire una veloce doccia al bagno;
- in fase di insaponatura, chiudere il rubinetto e riaprirlo solo per il risciacquo;
- analogamente, per il lavaggio dei denti;
- eliminare l'utilizzo di bottiglia di plastica e preferire l'acqua del rubinetto o quella erogata dalle casette municipali, se previste;
- riparare immediatamente un rubinetto che perde: oltre che irritante, la goccia che cade consuma infiniti litri d'acqua;
- lavare frutta e verdura in bacinella anzich sotto l'acqua corrente e, successivamente, usare l'acqua per bagnare le piante o l'orto;
- se possibile, lavare l'auto a casa piuttosto che negli autolavaggio ed evitare l'uso della pompa d'acqua, preferendo secchio e spugna;
- innaffiare le piante al crepuscolo;
- predisporre impianti di raccolta dell'acqua piovana.



2. ELETTRICIT E CONSUMI

- in fase di acquisto, preferire elettrodomestici di classe A+ o A++;
- ridurre al minimo la modalit stand-by e preferire lo spegnimento completo degli elettrodomestici inutilizzati;
- eventualmente, predisporre pratiche ciabatte per attaccare o staccare contemporaneamente pi impianti (stereo, tv, computer,...);
- utilizzare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico e in modalit ecologica;
- eliminare lampadine di vecchio generazione e acquistare solo quelle fluo a basso consumo energetico;
- spegnere luci, televisioni e radio se non utilizzate;
- se previsti, in giardini, porticati e androni eliminare la noce notturna, predisponendo gli appositi impianti di accensione a passaggio;
- dove possibile, preferire la manualit alla meccanizzazione: ad esempio, limitare l'uso della grattuggia o della frusta elettrica;
- staccare dalla presa il carica batterie del cellulare quando carico: continua a consumare energia;
- quando si va in vacanza, staccare frigorifero e congelatore;
- sbrinare e togliere il ghiaccio da questi ultimi con frequenza per aumentarne l'efficienza energetica;
-contenere la temperatura delle stanze a massimo 19C.



3. MOBILIT



- privilegiare sempre la mobilit dolce: a piedi e in bicicletta;
- preferire i mezzi pubblici all'automobile: treno, metropolitana in primis e poi autobus.
- per lunghi viaggi, valutare se indispensabile l'utilizzo di aereo. il mezzo pubblico pi inquinante;
- se occorre usare l'automobile, tenere le sue condizioni sempre efficienti, a partire dalla pressione delle gomme;
- se bisogna cambiarla, prediligere un auto a metano e, in subordine, una a GPL: se pure entrambe siano inquinanti, la loro emissione di CO2 nettamente inferiore agli altri carburanti;
- condividere l'automobile per i percorsi comuni (car sharing);
- se impossibile eliminare l'uso dell'auto, preferire una combinazione ibrida auto-piedi: parcheggiare lontano e arrivare a destinazione a piedi;



4. RIFIUTI E RICICLO



- prima di comprare qualsiasi cosa, domandarsi se il bisogno reale o indotto;
- preferire prodotti sfusi o, comunque, con un minor impiego di imballaggio;
- se c' la possibilit, acquistare detersivi ricaricabili alla spina;
- portare sempre la sporta da casa;
- effettuare con regolarit la raccolta differenziata dei rifiuti secondo le regole del proprio Comune (plastica, carta, rifiuti organici e inorganici);
- avendone la possibilit, predisporre la compostiera in giardino;
- gettare nei contenitori dedicati pile esaurite, olii esausti, farmaci scaduti;
- prima di gettare qualsiasi oggetto rotto, cerchiamo di ripararlo sia per nostro conto oppure rivalorizzando antichi mestieri (impagliatore, calzolaio, falegname...);
- prima di gettare un oggetto ancora valido, contattiamo amici e parenti per sentire se di loro interesse oppure rivolgersi ad associazioni di volontariato impegnate nella raccolta di beni e prodotti per le missioni;
- verifichiamo di aver esaurito la funzione di un oggetto prima di gettarlo: usare un foglio da entrambi i lati, ad esempio.



5. ALIMENTAZIONE



- prediligere prodotti biologici;
- prestare particolare attenzione alla provenienza dei prodotti: preferire quelli prodotti nelle vicinanze o almeno in Italia;
- se c' la possibilit, acquistare presso i negozi o mercatini a km 0;
- cercare e aderire al G.A.S. (Gruppo Acquisto Solidale) pi vicino: sostiengono attivamente l'economia locale;
- coltivare l'orto, anche sul balcone;
- utilizzare metodi di cottura al vapore;
- acquistare da associazioni che sostengono il commercio equo-solidale;
- limitare l'acquisto di piatti pronti e di rosticceria, meglio cucinare da s il pranzo.



6. RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA



- favorire le lineegreen delle case produttrici di vernici e colle;
- privilegiare l'impiego di materiali naturali e certificati, quali il legno proveniente da foreste controllate;
- coibentare, isolare termicamente pareti perimetrali, interne e tetto;
- predisporre impianti di recupero energetico e di sfruttamento delle energie rinnovabili (eolici, solari).



7. BENESSERE E SALUTE



- informarsi sulla composizione delle creme di bellezza, di saponi e detergenti tramite l'INCI;
- preferire prodotti naturali a quelli di derivazione industriale;
- bannare le case produttici che effettuano test su animali;
- prediligere i vecchi rimedi della nonna con ingredienti naturali ed ecologici;
- ridurre al minimo indispensabile l'assunzione di farmaci;
- assumere informazioni preventive a qualsiasi trattamento sia di benessere che per la salute;
- accettare il passare del tempo e i suoi segni, senza credere nei miracoli di creme ringiovanenti;
- per tonificare, meglio sessioni di allenamento fisico piuttosto che cospargersi di creme dalla dubbia provenienza e dell'ancor pi dubbia efficacia;
- prediligere sport all'aria aperta piuttosto che in sale di palestra;
- infine, in vacanza privilegiare la bell'Italia a luoghi esotici e molto lontani.

[SPA E TRATTAMENTI BENESSERE: LE NOVIT]



Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute