Fitness-

Corsa

Come correre bene


STAMPA email

EMAIL
correre


Anche quest'anno è arrivata la primavera, le giornate sono meno fredde e il clima è ideale per una bella corsetta all'aria aperta. Senza contare che la prova costume si avvicina inesorabilmente, e chi vuole farsi trovare impreparato?
Correre fa bene alla linea, all'umore e alla salute: la corsa migliora la funzione cardiaca, abbassa la pressione, previene l'obesità. Tuttavia è importante non improvvisare e correre sempre con cautela, altrimenti si rischiano distorsioni e altri antipatici acciacchi che costringono a stare fermi per parecchi giorni.
La primavera è la stagione in cui molte persone che per tutto l'inverno hanno trascurato il proprio corpo hanno voglia di rimettersi in forma: per riuscirci non bisogna mai scordare di andare a correre nei luoghi e nei modi giusti. È sconsigliato praticare la corsa su superfici asfaltate troppo rigide, quali i marciapiedi e le strade cittadine, che possono provocare danni a schiena, caviglie e ginocchia, soprattutto se non si indossano scarpe adeguate.



L'EQUIPAGGIAMENTO

Le scarpe sono particolarmente importanti per chi vuole fare jogging, ed è fondamentale trovare il modello che meglio si addice alle proprie caratteristiche fisiche e al modo di correre. Nell' acquisto della scarpa ideale vanno considerati diversi fattori, dal tipo di terreno su cui si andrà a correre al proprio peso: non abbiate paura di farvi consigliare dai commessi! Assolutamente da evitare sono le scarpe da basket, da tennis o, peggio ancora, da passeggio.
Anche l'abbigliamento non è di secondaria importanza: in primavera è bene correre con maglietta e pantaloncini, poiché il clima è mite. Per le donne, poi, un consiglio è quello di indossare un reggiseno sportivo, che assicura una buona tenuta.



L'ALIMENTAZIONE

L'alimentazione prima e dopo la corsa è importantissima. Prima dell'allenamento bisogna fare attenzione ad assumere carboidrati a basso indice glicemico, presenti nella frutta e nella verdura. Meglio evitare, invece, pasta, pane e farinacei.
Dopo l'allenamento i carboidrati a basso indice glicemico devono essere reintegrati nell'organismo, perciò via libera a pasta, riso, pane e tutti i cibi contenenti proteine e grassi. Dopo aver corso ricordatevi anche di assumere bevande ricche di sodio, potassio e magnesio.



IL RISCALDAMENTO

Vietato saltare il riscaldamento! Chi lo trascura non solo non è ben preparato alla fase della corsa, ma rischia anche di andare incontro a possibili infortuni. Si consiglia di riscaldarsi praticando una corsa blanda di circa un quarto d'ora, da eseguire a bassa velocità per predisporre il fisico allo sforzo. Subito dopo non devono mancare gli esercizi di stretching, da effettuare con particolare attenzione per non creare traumi muscolari. Il riscaldamento non riduce soltanto il rischio di lesioni, ma fa anche sì che aumenti il rendimento della prestazione e dei processi metabolici.



LA CORSA VERA E PROPRIA

L'approccio alla corsa deve essere graduale: soprattutto chi non è abituato a praticarla deve ricordarsi di non esagerare con gli sforzi, ecco perché è bene alternare tratti di corsa a tratti di camminata veloce. Non bisogna spaventarsi se all'inizio ci si sente stanchi dopo aver fatto poca strada: il corpo deve abituarsi ai nuovi ritmi, e una buona resistenza arriva solo dopo un bel po' di allenamenti.
Vi consigliamo di allenarvi da tre a quattro volte alla settimana, a giorni alterni. Nei giorni in cui non si corre è un'ottima idea dedicarsi ad esercizi per rinforzare i muscoli, ad esempio il pilates o lo yoga: la prossima volta che andrete a correre noterete grandi benefici!



Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute