Fitness-

Allenamento

Fitwalking


STAMPA email

EMAIL
fitwalking

Milena Usai

Articolo scritto il 16-5-2013.



CHE COS?



Il fitwalking larte del camminare che come possibile immaginare va ben oltre la semplice camminata, nel senso che per trarre i migliori benefici da una passeggiata, dal trekking o semplicemente da un tour turistico a piedi importante saper camminare e quindi muoversi correttamente praticando la tecnica del fitwalking. Esistono tre diversi modi di intendere il fitwalking e di conseguenza tre categorie, ognuna delle quali rispecchia e soddisfa le esigenze dei diversi camminatori.

La categoria Life Style indicata per chi considera il fitwalking un semplice momento di svago allaperto e non ha particolari obiettivi dal punto di vista della prestazione. La categoria Performer Style indicata per chi desidera unire gli aspetti del fitness al piacere della camminata, anche se non a livello agonistico, migliorando cos le proprie capacit fisiche e ottenendo benefici estetici. Lultima categoria, quella Sport Style, coinvolge invece gli sportivi che si allenano quotidianamente per migliorare le proprie performance, affrontare sfide personali e partecipare regolarmente a gare ed eventi.



QUAL LA TECNICA DEL FITWALKING?



Per muoversi in maniera armoniosa ed evitare dunque di camminare come un soldatino di piombo necessario individuare la giusta postura ( schiena dritta e spalle rilassate) e prendere poco per volta confidenza con questo tipo di passo che, ricordiamo, devo essere veloce, equilibrato e ben bilanciato rispetto allaltezza e alla lunghezza degli arti. Solo dopo aver acquisito un passo naturale ed efficiente, sar possibile affinare il movimento per ottimizzare la tecnica e i benefici.

Ecco come muoversi per apprendere e migliorare la tecnica del fitwalking.

1) Fino al completo appoggio, il contatto del piede con il suolo deve essere ben accentuato e leggermente esterno.

2) Il movimento delle gambe deve essere energico e alternarsi tra fase di sostegno e di spinta (necessaria per favorire lavanzamento).

3) Per muoversi con la giusta velocit e fluidit il movimento del bacino deve essere ampio e armonico. Il tronco invece deve essere in asse con le gambe e dunque n proiettato in avanti n indietro.

4) Le braccia devono essere piegate ad angolo retto e avanzare con vigore avanti e indietro fino a disegnare un ampio arco. Il gomito deve indietreggiare fino al livello della spalla, mentre le mani, leggermente socchiuse, devono raggiungere un ipotetico punto centrale tra lombelico e lo sterno.

5) Le spalle devono cadere morbidamente verso il basso e non essere protratte troppo in avanti o indietro.

6) Infine il collo e la testa devono essere ben dritti e allungati verso lalto in maniera del tutto naturale.



Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute