Dieta-

Dieta per dimagrire

La Dieta Instintiva o Instinct Diet


STAMPA email

EMAIL
dieta

Le persone che lottano da tempo con i chili di troppo sanno a quali sacrifici bisogna andare incontro quando si cerca di dimagrire e soprattutto quanto sia frustrante, una volta terminata la dieta, constatare che l’ago della bilancia in breve tempo ricomincia a salire. [CIBI IN E CIBI OUT NELLA TUA DIETA]

A questo riguardo è stato pubblicato negli Stati Uniti nel 2008 il libro "The instinct diet", nel quale vengono dispensati suggerimenti innovativi in grado di consentire perdite di peso fino a 15 chili in 8 settimane anche senza svolgere attività fisica. Imparando a focalizzare gli istinti che ostacolano la riuscita della dieta non per combatterli ma per trattare con essi, la perdita di peso che ne consegue è lenta e graduale, ma si mantiene per sempre. Questo libro non è stato ancora tradotto in italiano e la dieta istintiva nel nostro Paese è ancora pressoché sconosciuta.

L'autrice del libro, Susan B. Roberts, è ricercatrice presso la Tufts University di Boston e vanta una esperienza ventennale negli studi su metabolismo e nutrizione, oltre ad essere esperta di psichiatria. La dieta istintiva da lei ideata si concentra sugli ostacoli psicologici che noi stessi poniamo al regime alimentare dietetico e insegna come dimagrire con piani pasto corredati da più di 100 ricette adatte anche per vegetariani. In generale, il regime alimentare di questa dieta è di 1.200 calorie al giorno per le persone che pesano meno di 160 kg, di 1.600 calorie per i pesi da 160 a 200 kg, e di 1800 calorie per le persone che pesano più di 200 kg. Durante la dieta bisogna bandire dalla tavola gli zuccheri semplici e i carboidrati raffinati come il pane bianco, la pizza e i biscotti,  evitare l’alcool e i  fritti e preferire alimenti che saziano parecchio come latte parzialmente scremato, frutta, cereali, yogurt, verdura e che contengono grassi insaturi come noci, arachidi, olio vegetale, tonno, salmone e sardine oltre ad  assumere un complesso multivitaminico, calcio e olio di pesce per 8 settimane. La cottura dei cibi deve avvenire preferibilmente nel forno senza grassi saturi, evitando salse e intingoli, e pasta e riso vanno cotti al dente. I pasti devono essere consumati ad orari regolari, cercando di evitare intervalli troppo lunghi tra un pasto e l'altro.

Nel libro l'autrice esamina i 5 istinti alimentari che sono di ostacolo a qualunque dieta:

1) La fame, che si può abbattere consumando cibi ad alto contenuto di fibre o di proteine oppure a basso indice glicemico, cioè che inducano basse fluttuazioni dei livelli di glucosio e insulina nel sangue. [RIPROGRAMMARE LA MENTE PER LA FAME NERVOSA]

2) La disponibilità, cioè la tendenza a tenere a portata di mano cibi ipercalorici (che vanno buttati nella spazzatura in modo da liberarci dalle tentazioni).

3) Le calorie, infatti quando mangiamo un cibo ipercalorico queste entrano nel circolo sanguigno e stimolano il cervello a rilasciare sostanze che ci fanno stare bene come la dopamina, cosicché ogni volta che rivediamo quell'alimento il nostro cervello ce lo fa desiderare. [CALCOLA IL TUO FABBISOGNO GIORNALIERO DI CALORIE]

4) La familiarità, come la tradizione del caffè con brioche al mattino che percepiamo consolatoria.

5) La varietà di cibi sulla tavola che ci fa istintivamente mangiare di più.

La dieta istintiva si articola in 3 fasi: la prima di queste dura 2 settimane ed è più rigida, la seconda dura 6 settimane e conta una maggiore varietà di cibi, mentre la terza fase è di mantenimento.

Diamo di seguito un esempio del regime alimentare nella prima fase della dieta istintiva che si articola in 5 pasti quotidiani: [SCARICA LA DIETA PALEOLITICA]

PRIMA COLAZIONE - 3 cucchiai di cereali integrali + 3 cucchiai di muesli in mezza tazza di latte parzialmente scremato, mezza tazza di fragole a fettine, caffè o tè senza zucchero.

SPUNTINO A METÀ MATTINA - una mela tagliata a pezzettini mescolata con un cucchiaio di arachidi. [DIETA: PERCHÈ LA SERA HAI SEMPRE FAME?]

PRANZO - una tazza di brodo (assunta prima dei pasti aumenta il senso di sazietà), un panino con prosciutto e formaggio magro, mezza tazza di uva.

MERENDA - cioccolata fondente in tazza, senza zucchero.

CENA - 100 gr bistecca di carne magra, una tazza di broccoli al vapore, insalata, una pera. [18 REGOLE PER DIMAGRIRE SENZA DIETA]

Nella seconda fase la dieta è simile ma più variata, mentre nella terza fase di mantenimento si possono aumentare le calorie ma bisogna praticare un’attività fisica. [SCARICA LA DIETA DUKAN]

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute