Dieta-

Cibi Brucia Grassi

5 Cibi bruciagrassi per le Feste


STAMPA email

EMAIL
cibi-bruciagrassi



Articolo scritto il 13-12-2013.



Si avvicinano le feste e con loro l’ansia e la paura di non riuscire a porsi un freno a tavola, almeno per chi sta a dieta o vuole, se non altro, evitare di abbuffarsi. Durante le feste è, infatti, piuttosto complicato sottrarsi ai tradizionali stravizi culinari, soprattutto se si ha la fortuna di trascorrerle in compagnia di amici e parenti.

Ogni anno è sempre la stessa storia: si va di casa in casa, si comincia con l’abbuffata della vigilia e si continua con il pranzo di Natale cui segue l’immancabile cena del 25 durante la quale si divora ciò che è rimasto dal pranzo. Poi, per fare felice l’amica, cognata, cugina, sorella o zia con cui non siamo riusciti a pranzare il giorno di Natale, si prosegue con il pranzo e la cena di Santo Stefano e si va avanti così fino a Capodanno, solo perché evidentemente in questo periodo siamo tutti più buoni, mangioni e di compagnia.

Detto ciò, per uscire indenni dalle feste e scongiurare o quantomeno ridurre i gonfiori, la spossatezza e il temutissimo accumulo di grasso nei punti più critici, è necessario ridurre lo stress cui il nostro organismo va incontro dopo le varie abbuffate natalizie. Per farlo si deve, però, dare importanza ai cibi da mettere nel piatto durante, e non solo dopo, le feste.

Lasciate stare dunque i decotti e le zuppe a base di cereali, legumi e verdure cui vi affidate solitamente dopo le vacanze nella speranza di depurare rapidamente l’organismo, e cominciate a preoccuparvi della linea già durante le feste: preferendo alimenti che vi aiutino a stimolare, fin da subito, la digestione, l’eliminazione delle tossine e, naturalmente, lo scioglimento dei grassi.

Se non sapete quali alimenti scegliere, di seguito troverete 5 cibi brucia grassi da inserire facilmente nella dieta delle feste:

[INTEGRATORI ALIMENTARI: QUANTI E QUALI ASSUMERE]



  • ananas-natale

    ANANAS



    L’ananas è uno dei cibi brucia grassi indicati a fine pasto, soprattutto dopo le grandi mangiate. Questo frutto, grazie alla presenza di un enzima chiamato bromelina, è infatti utilissimo per facilitare la digestione e impedire ai grassi di essere assimilati dall’organismo. Inoltre ha anche importanti proprietà diuretiche e drenanti che permettono di combattere attivamente la ritenzione idrica.

  • carciofi-natale

    CARCIOFO



    Povero di calorie ma ricchissimo di fibre e sali minerali, in particolare di ferro, il carciofo è perfetto per stimolare la funzionalità epatica, renale e intestinale, ed è quindi utile per favorire la digestione e contrastare la stipsi. Inoltre ha un notevole effetto diuretico e lassativo, che permette di eliminare le tossine presenti nel corpo, ed è anche indicato per spezzare la fame e tenere a bada problemi di cellulite e colesterolo.

    [CIBI BRUCIA GRASSI: LA TOP 20]

  • finocchio

    FINOCCHIO



    Dotato di fantastiche proprietà diuretiche e depurative che permettono di eliminare le tossine e regolare la funzionalità intestinale, il finocchio è ideale per contrastare nausea, stitichezza e digestione difficile che sono tipiche del post abbuffata. Essendo, inoltre, povero di calorie ma ricco di acqua, fibre e sali minerali, il finocchio aiuta a sgonfiare la pancia, a frenare l’assorbimento di grassi e zuccheri e ha anche un notevole effetto saziante e smorza fame. Per rendere i finocchi più interessanti al palato potete gratinarli oppure prepararli in padella con il parmigiano.

  • salmone-natale

    SALMONE



    Che sia fresco o affumicato, il salmone è l’alimento ideale per chi vuole tenersi in forma anche durante le feste. Essendo ricco di Omega 3 e iodio, questo pesce migliora la sensibilità dell’organismo all’insulina fino a indurlo a bruciare più grassi a scopo prettamente energetico. Nello specifico, la ricchezza di acidi grassi polinsaturi contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, mentre la notevole presenza di iodio, un sale minerale necessario per la sintesi degli ormoni tiroidei, aiuta a regolare il metabolismo di lipidi e proteine.

  • peperoncini

    PEPERONCINO



    Condire i piatti delle feste con il peperoncino è il modo migliore per favorire la digestione e sveltire il metabolismo. Il peperoncino ha, infatti, importanti proprietà digestive, depurative e dimagranti, soprattutto grazie alla capsaicina, un alcaloide che accelera il metabolismo promuovendo il processo di termogenesi che, a sua volta, accentua il consumo di calorie e impedisce l’accumulo immediato dei grassi.



Infine se volete sollecitare il metabolismo, favorire la digestione e tenere sotto controllo glicemia e colesterolo, vi invitiamo a utilizzare l’aglio per condire i vostri piatti delle feste.

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute