Gambe gonfie e dolori sono un male comune, la fitoterapia consiglia dl\' uso di diverse piante per alleviare il fastidio e ridonare alle gambe la loro naturale bellezza.Scopri quali sono queste piante." /> '/>

Bellezza e moda-

Cura della Pelle

Fitoterapia: per gonfiori e dolori alle gambe


STAMPA email

EMAIL
Gambe gonfie e dolori ? rimedi naturali con la Fitoterapia
Qualunque sia la causa del gonfiore o dei dolori alle gambe, si possono usare diverse piante anche insieme come rimedio naturale. La Fitoterapia ne consiglia diverse proprio per donare alle gambe la loro naturale bellezza. Vediamo insieme quali:


..............................................................................................................................................

Gambe gonfie, formicolii, crampi e nervosismo, capillari rotti, pesantezza, affaticamento, prurito, dolore sono tutti sintomi di una cattiva circolazione. Questi fenomeni poi si accentuano con il caldo.

Gambe e piedi rivestono un ruolo fondamentale nella circolazione sanguigna: essi costituiscono delle vere e proprie pompe meccaniche che gestiscono il ritorno venoso del sangue.
Con il termine cattiva circolazione si intendono tutti quei problemi che possono compromettere la funzione ottimale degli arti inferiori nel loro ruolo di veicolatori.

Di solito la cattiva circolazione si manifesta in modo sporadico, infatti se i problemi si presentano in modo frequente e cronico si parla di insufficienza venosa.
Alcuni fattori che concorrono all'instaurarsi di un malfunzionamento circolatorio agli arti inferiori sono lo stare troppo in piedi o troppo seduti, lo scarso esercizio fisico, l'obesit, la stanchezza e non ultimi anche i fattori ereditari.

Vedremo poi alcuni suggerimenti per mantenere le proprie gambe in forma, intanto per la natura ci viene in soccorso donandoci dei rimedi molto utili nei disturbi circolatori.
Ci che la fitoterapia si prefigge nel trattamento e nella prevenzione dei disturbi circolatori mantenere l'integrit dei vasi e dei tessuti connettivali circostanti migliorando la circolazione periferica, sia superficiale sia profonda degli arti inferiori.

Una pianta molto utile la Centella Asiatica, originaria dei paesi tropicali e subtropicali del Sud-Est asiatico. Essa svolge un'azione protettiva verso la parete venosa, poich stimola la produzione di collagene che rende i capillari pi resistenti ed elastici. La parte attiva degli estratti di Centella una frazione detta triterpenica che cos costituita : 40% di asiaticoside e 60% di acido asiatico e madecassico.
Gli estratti di Centella si trovano in creme, in compresse da ssumere nei mesi primaverili in previsione dell'estate.
La Centella ha un grado di tollerabilit molto elevato e pu essere usata ciclicamente durante l'anno anche per periodi lunghi.

Un altra pianta molto utile il Ginkgo Biloba dalle cui foglie si ottiene un estratto che protegge le pareti dei vasi sanguigni e favorisce a livello cutaneo la microcircolazione. Per questo motivo il Ginkgo consigliato per il mantenimento della tonicit capillare e per combattere i sintomi dell'insufficienza venosa.
Infine un'altra pianta utilissima e conosciutissima l'Aesculus Hippocastanum, il cui  estratto ricco di escina; essa agisce riducendo la permeabilit dei capillari in eccesso favorendo la resistenza delle membrane capillari e mantenendo in condizioni ottimali il tessuto connettivo sottocutaneo.

L'uso sinergico di queste piante unito ad un corretto stile di vita pu essere utile per trattare tutti i disturbi derivanti da una cattiva circolazione e per prevenirli.

Per concludere alcuni consigli per stare in forma con le gambe.

Fare un po' di attivit fisica ogni giorno per mantenere i muscoli e le vene elastici, ad es. camminare a ritmo sostenuto molto indicato per migliorare la circolazione;
evitare di consumare alimenti troppo grassi o salati che favoriscono la ritenzione idrica, sono consigliati soprattutto frutta (ananas in particolare) e verdura;
bere la giusta quantit di liquidi per non disidratarsi;
evitare di stare troppe ore in piedi o seduti;

indossare calze e collant a compressione graduata per aiutare la circolazione soprattutto per chi svolge lavori sedentari, anche se l'uso prolungato di queste calze non favorisce l'autoguarigione del corpo ma lo assuefa solamente;
non indossare scarpe con tacchi troppo alti tutta la giornata;
evitare di esporsi al sole durante le ore pi calde della giornata, perch il calore provoca la dilatazione delle vene, e per lo stesso motivo bisogna fare attenzione al bagno turco ed alle saune; fare bagni e docce alternando il caldo ed il freddo e magari con l'idromassaggio.


..............................................................................................................................................

Articoli correlati per argomenti:
Dalla salute dei piedi alla salute globale - Come fare per avere gambe belle?

Cerca anche in: Salute : disturbi e malattie - Salute : medicina orientale - Bellezza : Cura delle gambe

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute