Bellezza e moda-

Cura della Pelle

Argilla: rimedio naturale povero ma efficace


STAMPA email

EMAIL
argilla
Leggi gli Speciali Cellulite e Acne rosacea

Quante di noi hanno fatto almeno una volta nella vita l’odioso fango a base di argilla per contrastare inestetismi cutanei come acne, cellulite…?



Questo fango usato sin dall’antichità per la costruzione di attrezzi per uso domestico come vasi e statuine, grazie alla sua proprietà altamente legante ha trovato impiego poi anche per la cura di molte malattie e infine per uso cosmetico, a tutt’oggi il più diffuso.

 

L’ argilla è un insieme di minerali tra cui silicio, alluminio, ferro, calcio, magnesio e potassio. Viene estratta dal sottosuolo, macinata, setacciata, essiccata e ventilata al sole. Questo procedimento la carica di energia solare che viene poi rilasciata nella parte trattata, grazie a questo potere di accumulare e concentrare energia per poi rilasciarla fa si che funzioni.

 

Nell’argilla sono concentrate le forze dei quattro elementi, capaci di regolare l’equilibrio del corpo umano. Neutralizza le sostanze tossiche, è rimineralizzante, antianemica, rigenerante e cicatrizzante.

 

In commercio si può trovare argilla di vari colori a seconda dei quali variano le proprietà curative. Di seguito le principali:

 

Argilla verde: è la più comune in commercio. Per uso esterno è indicata per impacchi e cataplasmi, molto efficace per la cura di acne ed eczemi. Per uso interno è efficace per la sua azione depurativa e disintossicante oltre che per alleviare i fastidi della gastrite.

 

Argilla bianca: utilizzata per maschere di bellezza per la pelle delicata e che si arrossa facilmente. Per uso interno è indicata in caso di fermentazioni e intossicazioni intestinali.

 

Argilla rossa: ricca di ferro è particolarmente indicata nei casi di anemia, perché favorisce la rigenerazione dei globuli rossi. Per via esterna è utile per idratare le pelli secche.

 

Argilla grigia: il colore è dovuto all’alta percentuale di silicio. Indicata per via interna per l’ acidità di stomaco e infiammazioni intestinali. Favorisce inoltre il drenaggio dei liquidi in eccesso e ha azione alcalinizzante.

 

L’ uso per via interna o esterna è specificato sulle confezioni in commercio, non avendo lo stesso processo di lavorazione, pertanto prestare attenzione in fase di acquisto.

 

Qualche idea di utilizzo:

 

pediluvio rilassante: versare qualche cucchiaio di argilla verde in una bacinella con dell’acqua tiepida aggiungere due gocce di olio essenziale di lavanda e immergere i piedi per 15/20 minuti, di tanto in tanto strofinarle le piante una contro l’altra.

 

Latte detergente all’argilla bianca: unire un cucchiaio di argilla bianca, con un cucchiaio di glicerina, uno di mandorle dolci o olio di nocciola (in caso di acne regolarizza il sebo), 1 goccia di olio essenziale di limone (aiuta a schiarire le macchie della pelle), 50 ml di acqua oligominerale che può essere distillata, di hamamelis, di camomilla o di fiori di arancio.

 

Mettere l’argilla in un vasetto e poco alla volta unire gli altri ingredienti, miscelare con leggeri movimenti, in ultimo aggiungere l’acqua scelta e amalgamare il tutto. Conservare in frigorifero per 5 giorni circa, pertanto creare una quantità adeguata all’utilizzo che ne vogliamo fare. Gli usi con l’argilla sono numerosi, lasciamo andare la fantasia e creiamo delle ricette di bellezza a casa.

 

Silvia Terracciano - Naturopata

 

...................................................................................................................................................................

 

Vuoi saperne di più sulla pelle? Nutrire la pelle con gli oli   - Viso perfetto con il massaggio linfodrenante

 

Articoli correlati per keywords: Bellezza e moda - Cura della Pelle

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute