Alimentazione-

Gravidanza

Toxoplasmosi: 7 Regole per la tua gravidanza


STAMPA email

EMAIL
toxoplasmosi

Si può contrarre dai gatti, oltre che da carni, frutta e verdura contaminate. In genere non dà sintomi. È molto importante non prenderla in gravidanza perché può creare grossi problemi al feto



La toxoplasmosi è una patologia infettiva molto comune. Spesso è del tutto asintomatica quindi può succedere di contrarla senza accorgersene. Qualche volta possono comparire sintomi quali ingrossamento dei linfonodi, febbre, stanchezza muscolare, cefalea.

 

Se contratta in gravidanza può avere conseguenze molto serie per il feto. Vediamo quindi quali sono le precauzioni che dovrai prendere se sei in dolce attesa o stai programmando una gravidanza.

 

1. Non mangiare né manipolare carne cruda (o poco cotta), e quindi anche molti affettati (prosciutto crudo, bresaola eccetera).

 

2. Lava frutta e verdura con un disinfettante per alimenti o con bicarbonato.

 

3. Evita il contatto con i gatti, in particolare con le loro feci. Se ne hai uno in casa, delega a un’altra persona la pulizia della lettiera, che va fatta tutti i giorni perché eliminare le feci entro 24 ore limita il rischio di contagio. Se proprio non ti è possibile delegare, indossa sempre i guanti e lavati accuratamente le mani. In ogni caso, non accogliere in casa gatti randagi o che abbiano vissuto all’esterno.

 

4. Evita lavori di giardinaggio, e se proprio devi, usa i guanti.

 

5. Se ti capita di toccare la terra o alimenti crudi quali carne, frutta e verdura lava sempre accuratamente le mani con acqua e sapone.

 

6. Prendi queste precauzioni anche se stai programmando una gravidanza perché contrarre la toxoplasmosi all’inizio della gestazione è molto pericoloso per il feto.

 

7. Se hai intenzione di programmare una gravidanza fai subito il test per la ricerca di anticorpi contro il Toxoplasma gondii. Se risulta positivo vuol dire che hai già avuto in precedenza l’infezione e quindi hai gli anticorpi; puoi perciò stare tranquilla e verosimilmente non avrai bisogno di prendere tutte queste precauzioni. In ogni caso, rivolgiti al ginecologo per avere maggiori delucidazioni relative al tuo specifico caso.

 

Margherita Russo

 

..........................................................................................................................................

 


Vuoi saperne di più sulla gravidanzaLeggi Gravidanza e Allattamento: rimedi naturali - Gravidanza e rischio cancro al seno

 

Articoli correlati per keywords: Sesso e dintorni - Coppia

Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute