Alimentazione-

Educazione Alimentare

7 Modi per ridurre lo Zucchero nella Dieta


STAMPA email

EMAIL
zucchero

Gli zuccheri, o glucidi, sono sostanze indispensabili all'interno della nostra dieta, in quanto forniscono le energie necessarie all'organismo per attivare ogni suo componente, dal cervello ai muscoli. Non a caso, infatti, una giusta alimentazione richiede, secondo la cosiddetta piramide alimentare, una corretta proporzione tra i carboidrati (60%), a cui appartengono appunto gli zuccheri, i lipidi (25%) e le proteine (15%). Rientrano nellla categoria degli zuccheri, il fruttosio, il glucosio e il saccarosio; come tutti i carboidrati si dividono in semplici e complessi, in base alle molecole che li compongono: sono monosaccaridi quelli costituiti da una molecola e disaccaridi quelli costituiti da due. I primi sono di rapida assimilazione, mentre i secondi richiedono processi pi lughi e complicati, che fanno s che da complessi diventino semplici.

Il processo di assimilazione comincia gi dalla bocca, dove l'enzima chiamato ptialina d inizio alla scissione dell'amido; mentre nello stomaco e poi nell'intenstino si arriva alla scissione del glucosio, che viene trasportato a tutte le cellule del corpo. Il problema non il fatto di assumere e assimilare gli zuccheri, ma quello di mantenere basso l'indice glicemico (IG), ossia la quantit di glucosio presente nel sangue. Esistono alimenti a basso, medio e alto IG. Contengono poco glucosio la prugna, la pera, la mela, il latte, lo yogurt, i fagioli, i cereali, le lenticchie e il fruttosio; sono a medio indice glicemico la pasta, il pane di segale, l'ananas, le banane, i kiwi, il mango, l'uva, l'arancia e la carota, mentre sono tutti carboidrati ad alto indice glicemico, e quindi pi nocivi, quelli presenti nei cibi industriali, ossia i pasti pronti, le bibete gassate, le caramelle gommose, i biscotti e tutti i cibi precotti, che contengono molti zuccheri, non ultimo lo zucchero bianco, che il risultato del processo di raffinazione industriale.

Al fine di mantenere una dieta equilibrata occorre tenere presenti questi punti fondamentali:

- Ricordare che non esiste un alimento "completo", ma deve esistere una dieta completa, ossia varia e costituita da 3 momenti nell'arco della giornata: colazione, pranzo e cena, acui eventualmente aggiungere due spuntini. [COME ACCELERARE IL METABOLISMO]

- Non superare i 50 gr. di zucchero al giorno, che equivalgono a 10 cucchiaini o zollette, poich l'apporto giornaliero deve restare tra il 10% e il 15%.

- Assumere fibre idrosolubili perch rallentano l'assorbimento degli zuccheri a livello intestinale.

- Non eliminare i grassi, perch anch'essi servono a rallentare l'assorbimento degli zuccheri.

- Rivolgersi a un nutrizionista e non ricorrere alle diete fai-da-te. [GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA AL DR. TRINCA, NUTRIZIONISTA, SULLA DIETA METABOLICA]

- Consultare le tabelle in cui indicata la quantit di glucidi presenti per ogni 100 gr di alimento, grazie a cui ci si pu regolare per abbinare in modo opportuno i cibi.

- Fare attenzione anche ai prodotti diet, che possono non aver indicata la presenza di zuccheri, ma che apportano ugualmente tante calorie quante altri cibi, perch utilizzano dei sostitutivi come lo sciroppo di glucosio. [SCARICA LA DIETA A ZONA].

- Assumere sostitutivi dello zucchero bianco: zuchero di canna, fruttosio, miele, melassa, aspartame e la pianta di Stevia, prodotta in Sud America, che 300 volte pi dolce dello zucchero e ricca di propriet benefiche.



Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute