Alimentazione-

Educazione Alimentare

Quando ci sono problemi di Digestione


STAMPA email

EMAIL
probiotici

Le cause dei problemi digestivi possono essere tantissime, non ultime quelle legate allo stress, all'ansia, disturbi questi assai frequenti e che colpiscono sempre di pi i giovani: infatti se un po' di anni fa coloro che soffrivano di mal di stomaco erano soprattutto persone di mezza et in su, specialmente gli over 65, per il fatto che con l'avanzare dell'et l'organismo tende a perdere l'efficienza di un tempo, ora i giovani lamentano sempre di pi sintomi legati a disfunzioni dell'apparato gastrointestinale.

[ACQUISTA SUBITO IL FERMENTO L. ACIDOPHILUS CON INULINA PER I TUOI PROBLEMI DI DIGESTIONE]

Si potrebbe allargare il discorso discutendo le cause di questo malessere diffuso, tuttavia qui vorrei soffermarmi sui rimedi naturali che possono essere di aiuto per combattere questi fastidiosi disturbi, quando i semplici accorgimenti per condurre un corretto stile di vita non sono sufficienti. [SEI IPOCONDRIACO? SINTOMI E CURE]

I sintomi principali di una digestione difficoltosa sono gonfiore e pesantezza di stomaco, alitosi, stitichezza, sonnolenza, aerofagia, crampi, bruciori, nausee.

Questi sintomi spesso sono anche accompagnati da malessere generale. [STRESS: SINTOMI, CAUSE E CONSIGLI]

Di fronte a questi sintomi i primi accorgimenti che si possono prendere riguardano il modo di mangiare e cosa si mangia. [CERVICALE: SINTOMI E CURE]

Sarebbe opportuno evitare cibi piccanti e speziati, l'alcol (anche il vino bianco), i cibi grassi, i salumi e i formaggi fermentati e il caff. Il modo di mangiare corretto quello di masticare lentamente i cibi, godendosi il gusto nella rilassatezza.

Poi al mattino pu essere d'aiuto il bere un t leggero o un infuso di mat.

Dicevo dei rimedi naturali che possono aiutare nei momenti di cattiva digestione; una prima pianta il carciofo (Cynara scolymus) di cui si utilizza la foglia, essa ha propriet coleretiche, cio stimola la produzione di bile da parte del fegato. La sostanza pi importante contenuta nelle foglie di carciofo la cinarina (sostanza aromatica amara), responsabile dell'attivit positiva sul fegato anche in casi di itterizia, insufficienza epatica e stitichezza. Le foglie di carciofo contengono anche steroli, magnesio e potassio, tutte sostanze che agiscono in sinergia con la cinarina. Per un migliore effetto andrebbe consumata la polvere derivata dalla frantumazione a freddo delle foglie. Da alcuni studi emerso che il carciofo in grado di stimolare la rigenerazione delle cellule del fegato ed in grado di far diminuire il tasso di colesterolo nel sangue fino a un 40%.

Un'altra pianta digestiva molto utilizzata il Rafano nero, di cui si utilizza principalmente la radice. Essa esplica la sua attivit stimolando le funzioni epatiche, diminuendo il gonfiore soprattutto post-prandiale e aumentando la diuresi. Il consumo di rafano nero contribuisce a ridurre le emicranie di origine digestiva. La pianta non ha effetti collaterali noti.

Sin dai tempi della creazione il cibo sempre stato la necessit primaria delluomo e ancora lo , la differenza, adesso, sta nella qualit e quantit.

Fonti attendibili sostengono che nell'antichit il problema della cattiva digestione non esisteva, neanche ai tempi dei Romani che mangiavano e banchettavano continuamente e per giunta sdraiati! [TRIGLICERIDI ALTI: DIETA, CAUSE E SINTOMI]

Ci a dimostrazione che l'alimentazione moderna qualche pecca lha, inoltre anche noi conduciamo un ritmo di vita molto stressante e ci alimentiamo male con conseguente cattiva digestione quasi giornalmente. [SCARICA LA DIETA PALEOLITICA]

Per quanto le nuove filosofie alimentari cerchino di educarci al mangiar sano il problema persiste e anche in percentuale preoccupante.

Quindi, non ci resta altro da fare che curare la dieta aiutandoci con integratori naturali e nello specifico con dei Probiotici, termine strano, ma che invece indica sostanze utilissime allorganismo e soprattutto allapparato digerente dal quale dipende il benessere di tutto lorganismo. [SCARICA LA DIETA PER LA PANCIA]

CHE COSA SONO I PROBIOTICI? - Sono batteri e lieviti vivi, in altre parole la forma pi naturale di antibiotici. Questi organismi microscopici (microflora) aiutano il corpo a costruire unimmunit di lunga durata e lo preserva da attacchi da una serie di malattie, comprese le allergie, lintestino irritabile, virus, infezioni batteriche, e anche il cancro! Il nome probiotico significa, appunto "per la vita". [PROBIOTICI E PREBIOTICI PER IL TUO BENESSERE]

Integrare la normale dieta alimentare, a tutte le et con i probiotici una pratica salutare e raccomandata dai medici, soprattutto se si soffre di patologie legate allo stomaco o di cattiva digestione ripetutamente.

I benefici dei probiotici sono tantissimi:

Proteggono neonati e bambini dalle allergie future.
Aiutano la digestione.
Combattono le infezioni virali, fungine e batteriche.
Aiutano gli enzimi della saliva nella bocca, gola, esofago e "puliscono" gli alimenti prima che raggiungano lo stomaco e l'intestino.
Completano la ripartizione delle proteine, grassi e carboidrati prima che il cibo passi dallo stomaco all'intestino!
Aiutano il corpo ad assorbire le sostanze nutritive prima che gli acidi gastrointestinali li raggiungano.
Aiutano il funzionamento intestinale entro 24 ore, prima che le sostanze di scarto si trasformino tossine.
Portano benefici agli intolleranti al lattosio.
Costituiscono una valida resistenza ai batteri patogeni.
Agiscono sulle cellule mutagene che inducono variazioni genetiche (tumore).



In pi proteggono da una patologia molto diffusa, l'infiammazione cronica dello stomaco causate da Helicobacter Pylori.

Capita per che al momento di acquistare i probiotici molte persone si facciano impressionare dal numero di miliardi di Lactobacilli presenti in una compressa o fiala e quindi rinunciano, errore grave, considerate che si tratta di microscopici organismi visibili solo al microscopio.

Comunque chi ha questa fobia pu sopperire con alimenti mirati tipo lo yogurt, formaggi teneri, cibi contenenti soia, crauti e latticello.

Una sana profilassi dovrebbe aiutare a evitare fastidiose indigestioni, ma come ben sappiamo le vie dell'inferno, sono lastricate di buone intenzioni, pertanto nei casi in cui la fastidiosa sensazione di stomaco in disordine si presenti, tamponiamo subito con qualche rimedio casalingo:

Mettete a bollire 2 bicchieri di acqua minerale naturale con la scorza di un limone biologico, 2 foglie di alloro e un cucchiaio di miele, (se avete semi di finocchio aggiungetene un cucchiaino da caff) appena la quantit di acqua si sar dimezzata, versate in una tazza e bevete, pi calda e prima fa effetto.

In alternativa il classico bicarbonato far la sua parte, non da sciogliere in acqua, ma, un cucchiaino secco in bocca e subito dopo un sorso dacqua.

Oppure una camomilla forte con mezzo limone spremuto e miele.

VIDEO CONSIGLIATO:
Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute