Alimentazione-

Educazione Alimentare

Quale Yogurt scegliere?


STAMPA email

EMAIL
yogurt
redattore-frisetti Fabio Frisetti

Scritto il
07-10-2013.



Pochi grassi e un buon sapore: questa è la combinazione vincente che fa dello yogurt un “dessert” light, da gustare senza sensi di colpa. Perfetto per iniziare la giornata o concludere un pasto con un tocco di dolcezza, contiene sostanze (come calcio, magnesio e fluoro), vitamine e fermenti lattici vivi che contribuiscono a rendere il nostro sistema immunitario più resistente e favoriscono un funzionamento regolare dell’intestino. Proprio grazie alla fermentazione, che è alla base di questo alimento, anche chi è moderatamente intollerante al lattosio può assimilarlo, senza il timore di subire le controindicazioni tipiche provocate dall’assunzione di latte.



Il mercato offre una vastissima scelta: quale yogurt scegliere, quindi, tra tante invitanti tipologie? Innanzitutto dovremmo ricordare che nello yogurt che sceglieremo dovranno essere sempre presenti i due fermenti indispensabili, lo Streptococcus Thermophilus e il Lactobacillus Bulgaricus, perché senza di essi quello che mangeremo, semplicemente, non potrà essere chiamato “yogurt”. Detto questo, potremo sbizzarrirci in materia di gusti e non solo. Potremmo scegliere, ad esempio, lo yogurt intero, che dovrà contenere almeno il 3% di grassi. Non fatevi spaventare: in realtà lo yogurt intero non è un nemico della dieta, se consumato con ragionevolezza. Rispetto allo yogurt magro, che avrà un contenuto di grassi inferiore o pari all’1%, ha un maggiore potere saziante. Lo yogurt magro, al contrario, garantisce un basso apporto calorico e risulta più leggero.

Un’altra opzione potrebbe essere lo yogurt naturale, prodotto unicamente con latte e fermenti. Se sceglierete uno yogurt bianco (intero, magro o naturale che sia) potrete arricchirlo con marmellata o frutta fresca a vostro piacimento. Molte aziende, comunque, propongono yogurt alla frutta ai gusti esotici (come papaya e mango) e classici (come frutti di bosco o cocco) e yogurt ai cereali o al malto. Un ulteriore metro di comparazione è dato dal tipo di latte utilizzato: risultano molto gettonati anche gli yogurt al latte di pecora e di soia. Per stabilire quale sia il più adatto a voi dovrete farvi guidare dal gusto, con un occhio attento alla tipologia di dieta che seguite e ai benefici che vorreste ottenere da questo versatile alimento.



Scorrete quest’infografica e scoprirete quale yogurt scegliere!



yogurt
Contribuisci a questo articolo: Invia Segnalazione Invia Video Segnala Errore






Seguici su Google+





Login
Existing users:
Email address: *

Password *

 

  Ricordati di me nei prossimi 30 gg

New users:

Registrati per creare il tuo nuovo Profilo.

Benessere Salute